"Condizioni stabili ma gravissime": Hayden lotta ancora contro la morte

"Kentucky Kid" nell'incidente ha riportato un danno cerebrale e rimane ricoverato in rianimazione e in prognosi riservata.Parla l'uomo che lo ha travolto

'Condizioni stabili ma gravissime': Hayden lotta ancora contro la morte
Redazione Tiscali

Le condizioni di Nicky Hayden "sono stabili" ma il "quadro clinico resta di estrema gravità e non ci sono variazioni". Il campione del mondo di MotoGp nel 2006 resta sospeso tra la vita e la morte dopo il terribile incidente stradale del 17 maggio nella zona di Misano Adriatico. "Kentucky Kid", come è conosciuto nell'ambiente delle moto, ha riportato "un grave politrauma con conseguente gravissimo danno cerebrale" e rimane ricoverato in rianimazione e in prognosi riservata. Secondo i medici dell'ospedale "Bufalini" di Cesena è molto difficile intervenire chirurgicamente. 

"E' venuto fuori all'improvviso dallo 'Stop'"

Intanto Il Resto del Carlino riporta alcune dichiarazioni del 30enne residente a Morciano di Romagna che ha travolto Hayden con la sua Peugeot. "Stavo andando al lavoro, poi lui è venuto fuori all’improvviso dallo 'Stop'... Mi dispiace, mi dispiace", ha detto l'uomo.

La sorella di Nicky ringrazia tutti per il sostegno

Nell'ospedale romagnolo sono arrivati dagli Stati Uniti la fidanzata del motociclista Jackie, la madre Rose e il fratello Tommy, anch'egli motociclista professionista. "Mio fratello è un combattente", ha scritto su Twitter la sorella Kathleen, ringraziando tutti quelli che hanno espresso sostegno ai familiari in questo difficile momento. Un pensiero a 'Kentucky kid' è stato rivolto anche dai colleghi impegnati nel fine settimana di MotoGp a Le Mans. Valentino Rossi, Marc Marquez e Jorge Lorenzo hanno issato uno striscione con scritto: "Ti pensiamo Nicky 69".

Valentino Rossi sotto shock

Visibilmente sconvolto Valentino Rossi, compagno di scuderia di Hayden prima in Honda e poi in Ducati. Il "Dottore" ha scritto una bellissima lettera su Facebook indirizzata a "uno dei migliori amici che ho avuto nel paddock". "E' una bruttissima notizia - ha raccontato Valentino Rossi - durante le prime ore è stato difficile rendersene conto. Ho parlato con un mio amico dottore che mi ha detto che fin dal primo momento la situazione era difficile per Nicky. E' un bravissimo ragazzo, viene da una famiglia di corridori, credo che la situazione sia molto molto difficile, ma tutti speriamo per il meglio".