Miguel Oliveira il centauro dentista

Miguel Oliveira il centauro dentista
©KTM Ajo Motorsport
di Sportal.it

Miguel Oliveira, il miglior pilota motociclistico nella storia del Portogallo, sa già cosa fare quando lascerà le corse: il dentista. 



“Dopo le scuole superiori mi sarei voluto iscrivere alla facoltà di Medicina - ha raccontato -. Ma la mia attività mi impedisce di avere il tempo necessario per un impegno così gravoso e così mi sono iscritto a un corso di Odontoiatria. I professori mi stanno aiutando, nei limiti del possibile, naturalmente, perché a volte mi cambiano le date degli esami consultando quelle delle gare del Motomondiale. So bene che rischio di andare un po’ per le lunghe prima di ottenere il diploma ma d’altronde non ho alternative.  Comunque faccio già pratica di base in una clinica a Lisbona e sono già in grado di svolgere i compiti di un igienista dentale”.



Il lusitano ha le idee molto chiare. “Non interromperò gli studi neppure se dovessi approdare nelle MotoGp, che è il mio sogno, come del resto quello di tutti i centauri. Se riesci a organizzarti nella vita c’è tempo per qualsiasi cosa: tre ore di palestra ogni giorno sono sufficienti per mantenersi in allenamento. Ma sarà grazie ai libri se un giorno potrò aprire uno studio tutto mio”. 



Oliveira, classe 1995 di Almada, cittadina non lontana da Lisbona, nel 2015, a Misano, nel Gran premio di San Marino, è stato il primo portoghese a vincere una gara nel Motomondiale. Lo ha fatto nella classe Moto3: in quell’anno si è piazzato al secondo posto nella classifica generale alle spalle del britannico Danny Kent. Approdato  nelle Moto2 nel 2016, è passato quest’anno alla Ktm e finalmente è riuscito a salire sul gradino più alto del podio per la prima volta: è successo a Phillip Island, in occasione del Gran premio di Australia.



Guadagna un bel po’ di soldi che gli serviranno per coronare il suo sogno nella vita che affronterà sceso dalla moto. Il suo futuro sarà lontano dalla pista ma vicino a trapani e frese.