Né Marquez né Rossi: l'ingaggio più alto della MotoGp è quello di Lorenzo

Il "ducatista" precede il campione del mondo e il "Dottore" incassando 12.5 milioni di euro. Dovizioso deve "accontentarsi" di 3 milioni, Viñales si ferma a quota 1.5

TiscaliNews

Cancellare rapidamente il deludente settimo posto ottenuto al termine della MotoGP 2017. E' questo l'obiettivo di Jorge Lorenzo per la nuova stagione della classe regina che prenderà il via il 18 marzo. Il maiorchino è partito forte nei test battendo il record del circuito di Sepang ed esaltato la nuova Ducati ("E' un capolavoro"). Ma anche a motori spenti il campione del mondo del 2015 ha già conquistato un primato: la vetta della classifica degli ingaggi della MotoGp.

A Lorenzo lo stipendio più alto, poi Marquez e Rossi

Jorge Lorenzo incasserà dalla Ducati uno stipendio stagionale di 12.5 milioni di euro. Dietro al maiorchino c'è l'amico Marc Marquez. Nonostante sia campione in carica e con la Honda abbia vinto 4 degli ultimi titoli iridati, "El Cabroncito" (come lo battezzò anni fa Meda) deve accontentarsi di 9 milioni versati nelle sue casse dalla scuderia nipponica. Terza piazza dell'ipotetico podio per Valentino Rossi che quando partirà la nuova stagione avrà compiuto 39 anni . Il "Dottore", considerato intoccabile dalla Yamaha, riceve dalla sua scuderia 7 milioni.

"Dovi" deve "accontentarsi" di 3 milioni

Poi c'è Andrea Dovizioso, reduce da una stagione strepitosa conclusa alle spalle di Marc Marquez. Nonostante sia vicecampione "Dovi" deve "accontentarsi" di una busta paga per il 2018 di 3 milioni di euro. Quinto Dani Pedrosa, fedele "scudiero" di Marquez alla Honda. Per lui contratto da 2.5 milioni euro. A gennaio Maverick Viñales ha annunciato di aver prolungato di due anni il contratto con la Yamaha (fino al 2020). Dalla scuderia giapponese ottiene 1,5 milioni di euro a stagione. Stesso ingaggio che riceve Andrea Iannone dalla Suzuki.