Soldi e durata del contratto: ecco perché non arriva il rinnovo di Valentino Rossi

L'offerta della scuderia Yamaha sarebbe modesta e il Dottore non vuole un contratto per il 2019 con opzione sul 2020. Entra in gioco anche la VR46

Soldi e durata del contratto: ecco perché non arriva il rinnovo di Valentino Rossi
Redazione Tiscali

Prima il rinnovo di Maverick Viñales con la Yamaha e poi quello di Marc Marquez con la Honda HRC. E Valentino Rossi? Il nuovo contratto del "Dottore" con la Yamaha assume i contorni del giallo. "Sia io che la Yamaha vogliamo proseguire insieme non c'è nemmeno bisogno di aspettare troppo", aveva detto il campione durante la presentazione della YZR-M1 2018. Poi però Rossi avrebbe preso tempo rimandando la decisione definitiva, che forse arriverà dopo il Gp delle Americhe del 22 aprile.

L'offerta di Yamaha è modesta

Carlo Pernat ritiene che il contratto sia già stato rinnovato e ha dichiarato: "Yamaha non può far altro che prendere Valentino e Valentino non può che rimanere alla Yamaha". Ma secondo il giornalista Maurizio Bruscolini, ci sarebbe una distanza tra centauro e scuderia legato all'ingaggio. "So che la casa di Iwata ha mostrato un contratto a Valentino per la durata di un anno e un’opzione per il secondo - ha detto Bruscolini a -. Suo papà nelle interviste racconta che Valentino vuole firmare per due anni e dietro a questo c’è una regia ben precisa. Valentino non firma perché l’offerta di Yamaha è modesta, i soldi sono pochi".

Il vero scontro è sul contratto 

Ma il nodo più grosso da sciogliere sarebbe la durata del contratto. Valentino chiede un biennale, la Yamaha mette sul tavolo un'offerta che prevede un anno di contratto per il 2019 con opzione sul secondo. Allargando lo scenario della trattativa entra in gioco anche SKY Racing Team VR46. La scuderia del "Dottore" sta lavorando bene in Moto2 e Moto3 e sarebbe pronta per il "salto" in MotoGP, come scuderia satellite della Yamaha. Dal 2019 infatti la scuderia nipponica non potrà più contare il team francese Tech3 di Hervé Poncharal. L'ingresso della SKY Racing Team VR46 dovrebbe però ottenere il via libera della Dorna Sports (ma Carmelo Ezpeleta avrebbe già espresso parere favorevole) e delle altre scuderie.