Stoner: "Lorenzo mi ha deluso ma ora è come il Dovi"

Stoner: 'Lorenzo mi ha deluso ma ora è come il Dovi'
©Getty Images
di Sportal.it

Il collaudatore della Ducati Casey Stoner senza peli sulla lingua in un'intervista a Motorsport quando parla del suo collega e amico Jorge Lorenzo: "Non mentirò: mi aspettavo di più da Jorge. Posso capire che nove anni con un costruttore sono lunghi ed è difficile quando si passa a guidare una moto molto diversa con cui bisogna prendere confidenza. Penso anche che Jorge abbia faticato ad adattarsi alle gomme Michelin quando hanno iniziato a modificarle un po’. Lo abbiamo visto diventare più forte con il passare delle gare, ma presumo che quest’anno potrà essere più spesso in lotta per il podio e per la vittoria. Vedremo, ma sì, mi aspettavo un po’ di più da lui. A Jorge piace guidare la moto in una maniera un po’ particolare ma, come avete visto, ha iniziato a sentirsi più a suo agio alla fine dell’anno scorso e le sue prestazioni sono diventate simili a quelle di Andrea. Con stili di guida completamente differenti, sono arrivati allo stesso punto". 



Sul Dovi: "Mi ha sorpreso l’anno scorso, sicuramente. Non posso mentire e non lo può fare neanche Andrea. Probabilmente anche lui ha iniziato la stagione senza aspettarsi di essere così competitivo. Detto questo, il suo atteggiamento, il metodo di lavoro e tutto il resto hanno funzionato molto bene l’anno scorso. E’ sempre stato molto attento nelle gare: sapeva quando gestire le gomme e quando spingere. Ha fatto una stagione fantastica e forse l’unico punto negativo è stato che quando non vinceva, normalmente era un po’ in difficoltà, troppo indietro. Ha perso tanti punti in queste situazioni".