Superbike, Rea non è ancora sazio

Superbike, Rea non è ancora sazio
©Otto Moretti
di Sportal.it

Al termine del primo giorno del WorldSBK all’Acerbis Qatar Round, Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) ha ottenuto la vetta della classifica combinata dei tempi, con il giro più veloce in 1’57.666, sotto i riflettori che illuminano a giorno il Losail International Circuit.



Il nord-irlandese ha ottenuto la vetta della classifica sia nelle FP1 sia nelle FP2 alla guida della sua Kawasaki ZX-10RR sul circuito immerso nel deserto e nella prima sessione ha chiuso con un buon margine di + 0.689s, davanti al suo compagno di squadra Tom Sykes (Kawasaki Racing Team).



Rea non è riuscito a migliorarsi nelle FP2, a differenza di Alex Lowes (Pata Yamaha Official WorldSBK Team) che ha chiuso il gap ed è arrivato a + 0.259s dal campione in carica. Le FP2 sono state interrotte brevemente per un problema tecnico alla curva 10 per il terzo miglior pilota della giornata Sykes, ma i piloti sono ben presto tornati in pista, appena il circuito è stato ripulito adeguatamente.



Chaz Davies (Aruba.it Racing - Ducati) è stato il quarto pilota più veloce e Michael van der Mark (Pata Yamaha Official WorldSBK Team) ha completato la top 5. In questo ultimo round stagionale in Qatar, Sykes e Davies lotteranno per il secondo posto nella classifica generale, dietro a Rea.



Xavi Fores (BARNI Racing Team), Marco Melandri (Aruba.it Racing - Ducati), Jordi Torres (Althea BMW Racing Team), Eugene Laverty (Milwaukee Aprilia) e Lorenzo Savadori sono nella top 10. Savadori è caduto due volte nelle FP2, la prima volta alla curva 16 e la seconda alla curva 14.



I piloti torneranno in pista domani per le FP3 alle 14.20, prima di affrontare la Superpole a partire dalle 16.30 e Gara1 alle 19.00.