Uccio: "Rossi? Si devono ritirare altri 20 prima"

Uccio: 'Rossi? Si devono ritirare altri 20 prima'
©Getty Images
di Sportal.it

Il grande amico di Valentino Rossi Alessio Salucci, in arte Uccio, a insella.it ha parlato del futuro del Dottore. 



"Andrà avanti fino al 2020? Lo penso e lo spero. Se lui continua ad avere questa voglia di correre, non vedo il motivo per cui dovrebbe smettere, altrimenti dovrebbero farlo anche tutti quei 20 piloti che sono regolarmente alle sue spalle ogni domenica. Vale è abbastanza intelligente e umile per capire il giorno che sarà ora di smettere. Quel momento non è ancora arrivato, spero vivamente che continui".



L'incidente in Enduro non cambierà gli allenamenti: "Purtroppo no (ride)! Secondo me non cambierà tanto, come non è cambiato niente dopo il 2010 quando ha avuto l’incidente con la moto da cross sulla pista di Cavallara. All’epoca aveva perso la possibilità di giocarsi il mondiale per quell’infortunio, come è capitato anche quest’anno, e ha comunque continuato a farlo. Mi sento di difenderlo però, questo sport è fatto anche di allenamenti e alcuni di questi sono pericolosi. Un pilota si completa allenandosi a casa. Secondo me quindi deve continuare a fare quello che ha sempre fatto, dato che in questi anni ha fatto anche cose positive".



L'impresa di Aragon: Lui è mostruoso! Fa sempre sembrare le cose molto normali. Nel fine settimana abbiamo più parlato dei problemi sulla moto che di altro, come se fosse stato un week end davvero normale. A volte ci faceva dimenticare che aveva subito un intervento importante alla gamba solo una ventina di giorni prima. È stata una delle ennesime imprese di Valentino, ma non dimentichiamoci che la sua gamba destra non è ancora al massimo e quindi la tripletta sarà piuttosto impegnativa, sia per le tre gare, sia per i cambi di temperature e di altitudine. Dobbiamo aspettarci anche delle difficoltà, Valentino è umano".