Viñales: "Rossi? Pensavo peggio"

Viñales: 'Rossi? Pensavo peggio'
©Getty Images
di Sportal.it

"La verità è che pensavo che avere Rossi come compagno di squadra sarebbe stato più complicato".



Maverick Viñales racconta a "Motorsport.es" la sua prima stagione in Yamaha al fianco di una leggenda come il Dottore. "Siamo andati abbastanza d'accordo, ci rispettiamo molto e questo è molto importante, specie nelle situazioni delicate in cui ci veniamo a trovare", racconta il 22enne pilota spagnolo che aveva cominciato il 2017 alla grande salvo poi pagare dazio per le difficoltà incontrate dalla sua M1.



"Quando la moto funzionava, sia io che Rossi eravamo là davanti, quando faceva bene uno, faceva bene anche l'altro - sottolinea - Ma non ho nulla da rimproverare alla Yamaha, hanno fatto il 100% sin dal primo giorno, senza disparità fra me e Valentino".



Alla fine il titolo se lo sono giocati Marquez e Dovizioso. "Direi che per metà è merito di Honda e Ducati e per l'altra metà demerito nostro", l'analisi di Viñales.