Juve e Napoli ok, Roma ko alla Zeman

Sportal
Terza giornata di serie A spettacolare e ricca di gol, che vede ancora primeggiare Juventus, Napoli e Lazio, vittoriosa nell'anticipo di mezzogiorno. I bianconeri vincono faticosamente in rimonta contro il Genoa a Marassi, il Napoli piega con più facilità il Parma, bene anche la Samp, che fa tris a Pescara.

Psicodramma Roma: dopo un primo tempo sontuoso e chiuso in vantaggio per 2-0 con il Bologna, crolla nella ripresa per 3-2. Ok Fiorentina (in gol subito Toni ad appena 60 secondi dall'ingresso in campo), 2-2 tra Siena e Udinese (espulso Guidolin).


Fiorentina-Catania 2-0

Gara in grande equilibrio nel primo tempo del Franchi, la differenza la fa la giocata di Jovetic prima dell'intervallo. Il montenegrino al 43' si inventa un sinistro rasoterra che lascia di sasso Andujar. In precedenza il roccioso Catania aveva fortemente messo in difficoltà i gigliati con le sue ripartenze. Ripresa, il Catania inevitabilmente si scopre e Ljajic manca di poco il raddoppio.

Ci pensa invece Toni, che al 64' entra per Ljajic e 60 secondi dopo il suo ritorno in viola segna subito il 2-0 appoggiando in rete l'assist di uno scatenato Jovetic


Genoa-Juventus 1-3

Juve in sofferenza per tutto il primo tempo. La disposizione tattica degli uomini di De Canio sorprende i campioni d'Italia, il Grifone sfiora il vantaggio con Borriello e Immobile, che spreca una clamorosa palla gol davanti a Buffon. L'ex Pescara si fa perdonare al 18' realizzando l'1-0 con un destro sporco che batte Buffon. Nel finale di tempo Bonucci salva i bianconeri in scivolata sulla conclusione di Borriello, e Matri getta al vento l'1-1 sparando alto sopra la traversa a pochi metri dalla linea di porta dei liguri.

Secondo tempo ancora più spettacolare: al 53' Giovinco colpisce il palo, al 57' gli risponde Borriello colpendo una traversa con un colpo di testa. Salgono comunque gli ospiti, rafforzati dagli ingressi di Vucinic e Asamoah, mentre il Genoa segna il passo: al 60' Giaccherini pareggia finalizzando una bella azione in velocità dei bianconeri. I padroni di casa hanno il fiato corto e la Vecchia Signora firma il sorpasso alla mezz'ora con Vucinic, che realizza un calcio di rigore assegnato per fallo di Sampirisi su Asamoah.

Ancora il duo entrato nella ripresa Vucinic-Asamoah firma il 3-1 con il ghanese che concretizza l'assist del montenegrino.


Napoli-Parma 3-1

Tri del Napoli al Parma in un San Paolo finalmente presentabile dopo l'intervento urgente all'erba del campo. Gara subito in discesa per gli azzurri che passano su rigore con Cavani al 3'. Al 39' nel momento di massima pressione ducale Pandev realizza il 2-0 in contropiede, poi Parolo tiene in vita il Parma con un colpo di testa fortunoso di Parolo. Nella ripresa Insigne appena entrato segna il suo primo gol in serie A e chiude la partita. Ancora decisivo Pandev con un grande assist. Da segnare a pochi minuti dal termine l'assurdo errore di Belfodil davanti alla porta sguarnita dei partenopei.


Pescara-Sampdoria 2-3

Tre vittorie su tre per la Sampdoria, che se non fosse per la penalizzazione sarebbe prima in classifica. I doriani decidono il match con la doppietta di Maxi Lopez e gol di Estigarribia.


Roma-Bologna 2-3

Roma alla Zeman all'Olimpico. Primo tempo spettacolare, nel primo quarto d'ora vanno a segno Florenzi di testa e Lamela con un bel diagonale. Poi i felsinei si organizzano e ribaltano i giallorossi nella ripresa. Zeman sceglie di sostituire Lamela e Pjanic con Lopez e Marquinho e i capitolini affondano, colpiti in due minuti dalle reti di Gilardino e Diamanti. Stadio ammutolito, il boemo prova a recuperare inserendo Marquinhos per Piris, ma il vento della gara è girato e al 90' arriva il clamoroso sorpasso ospite con Gilardino.


Siena-Udinese 2-2

Partita spettacolare, ricca di gol e colpi di scena al Franchi. I friulani si portano subito avanti 2-0 in sei minuti con Basta e Di Natale, poi il Siena si organizza e blocca le iniziative degli ospiti, che perdono anche la guida di Guidolin, espulso per proteste. Nella ripresa il rosso a Lazzari per doppia ammonizione condanna l'Udinese, che si fa rimontare da Calaiò e Ze' Eduardo su calcio di rigore.


Fiorentina-Catania 2-0
43' Jovetic (F), 64' Toni (F)

Genoa-Juventus 1-3
18' Immobile (G), 60' Giaccherini (J), 78' rig. Vucinic (J), 84' Asamoah (J)

Napoli-Parma 3-1
3' rig. Cavani (N), 39' Pandev (N), 44' Parolo (P), 78' Insigne (N)

Pescara-Sampdoria 2-3
31' e 79' Maxi Lopez (S), 61' Estigarribia (S), 75' Celik (P), 89' Caprari (P)

Roma-Bologna 2-3
6' Florenzi (R), 16' Lamela (R), 72' e 91' Gilardino (B), 73' Diamanti (B)

Siena-Udinese 2-2
3' Basta (U), 6' Di Natale (U), 71' Calaiò (S), 78' rig. Ze Eduardo (S)

Lazio 9; Juventus 9, Napoli 9; Sampdoria 8, Fiorentina 6; Roma 4, Catania 4; Bologna 3; Torino 3, Genoa 3, Inter 3, Milan 3, Chievo 3, Parma 3; Cagliari 2, Atalanta 2; Palermo 1; Udinese 1, Pescara 0; Siena -4.
16 settembre 2012
Diventa fan di Tiscali su Facebook
 
 
  

SerieA: Juventus-Inter 1-0

 SerieA


Bari-Bologna 0-2

 SerieA


Fiorentina-Brescia 3-2

 SerieA


Lazio-Lecce 1-2

© Tiscali Italia S.p.A. 2014  P.IVA 02508100928 | Dati Sociali