L'auto di Alonso rimbalza in pista come un modellino alla 500 miglia. Il video

Paura a Indianapolis ma nessuna conseguenza per l'ex pilota della Ferrari

di Tiscali News

"Penso sia stato un problema di sottosterzo, che non mi aspettavo". Fernando Alonso ha spiegato così il brutto incidente capitatogli durante il secondo giorno delle libere della 500 Miglia di Indianapolis, che ha rovinato l'attesissimo ritorno della McLaren nella storica gara automobilistica.

Distrutta la McLaen

"Stavo correndo piuttosto vicino ad un'altra macchina (quella di Graham Rahal, ndr) e improvvisamente, a metà curva, ho perso completamente l'aderenza sull'avantreno. Ho provato ad alzare il piede per evitare il muro, ma non è bastato. Ora l'auto è piuttosto malconcia, mi dispiace per la squadra e per il mio errore" ha aggiunto lo spagnolo. Alonso ha colpito il muro dell'Indianapolis Motor Speedway per tre volte, danneggiando gravemente la sua McLaren.