Doping, squalificato Jarry: trovato positivo in Davis

Doping, squalificato Jarry: trovato positivo in Davis

L'ITF ha annunciato di aver provvisoriamente squalificato il cileno Nicolas Jarry a partire dal 14 gennaio 2020. Il 24enne Jarry è risultato positivo ad un controllo sulle urine effettuato il 19 novembre scorso durante le finali di Coppa Davis a Madrid. Il campione, analizzato dal laboratorio accreditato di Montreal, in Canada, conteneva tracce dei metaboliti del ligandrol e dello stanozololo, due sostanze anabolizzanti proibite dalla WADA.

Jarry è stato formalmente accusato della violazione il 4 gennaio. In base all'articolo 8.3.1(c) del programma anti-doping dell'ITF, la squalifica scatta dopo dieci giorni dalla comunicazione della violazione, a meno che non venga presentato appello o le contro-analisi non smentiscano il primo verdetto. Jarry ha comunque il diritto di appellarsi al Tribunale indipendente ma, scrive l'ITF, al momento ha scelto di non esercitarlo.