Luna Rossa battuta in Prada Cup, Ben Ainslie show e primo round a Ineos Uk

Il team inglese di Ben Ainslie supera American Magic e gli italiani nel primo giorno di gare nella selezione Challenger. Bruni: "E' stata una regata persa in partenza"

Ben Ainslie (foto Ansa © Copyright Saily.it)
Ben Ainslie (foto Ansa © Copyright Saily.it)
TiscaliNews

Per arrivare a sfidare l'America's Cup prima si deve vincere la Prada Cup, ma Luna Rossa inizia con una sconfitta. Nel primo giorno di gare nella serie Challenger della Coppa America ad Auckland, si impone Ineos Team Uk. Il team del baronetto Ben Ainslie ha superato prima gli americani di American Magic e poi Luna Rossa che alla fine ha lasciato sul traguardo 28” alla barca britannica.

Doppia vittoria per Ineos Team Uk

Quindi ad Auckland è iniziata la Prada Cup e spettacolo e colpi di scena non sono mancati. Il campo dove si sono svolte le due regate, è stato il campo C, quello di North Head, vicinissimo alla città. Il vento da ovest, tra i 13 e 16 nodi, ha permesso di chiudere il programma senza ritardi. Due regate per Ineos Team UK, vincente sia nella prima prova contro NYYC American Magic (+ 1: 28 sec) sia contro Luna Rossa Prada Pirelli (+0:28 sec). Luna Rossa Prada Pirelli è scesa in acqua per la seconda prova contro gli inglesi, che hanno dimostrato grandi miglioramenti, rispetto alle regate di dicembre, sia in termini di velocità che di manovre.

Round Robin 1 - Race 02 Ineos Team UK vs Luna Rossa

A Luna Rossa Prada Pirelli è riservato l’ingresso sul lato destro. Gli inglesi da sinistra entrano profondi. All’incrocio gli inglesi, al centro della pre-start area, riescono a ottenere il controllo costringendo Luna Rossa sottovento fino alla sinistra dell’entry box. Entrambi i team virano e partono mure a sinistra. Gli inglesi conquistano la destra del campo. Luna Rossa dopo pochi secondi vira per liberarsi e andare verso sinistra. Il lato destro, però, sembra essere il favorito. Gli inglesi lo difendono durante tutti i sei lati. Luna Rossa, obbligata sul lato sinistro, riesce a recuperare lato dopo lato. Al primo gate di bolina il distacco è di soli 15 secondi, nel downwind aumenta fino a 22. Luna Rossa insegue. Malgrado qualche errore nei giri al gate di bolina, riesce a recuperare e a mantenere il distacco constante di 200-300 metri. Nell’ultimo lato di bolina recupera tanto da riuscire a girare solo dopo 13 secondi dagli inglesi. Nell’ultima discesa, Ben Ainslie e il suo equipaggio ormai è in comodo vantaggio e attraversa la linea di arrivo 28 secondi prima di Luna Rossa.
Domani il programma prevede ancora due regate, questa volta Luna Rossa Prada Pirelli affronterà nella prima regata il team americano di American Magic, chiudendo il primo Round Robin. Mentre nella seconda parte del pomeriggio riparte il secondo round robin con Ineos Team UK e NYYC American Magic.

Bruni: "E' stata una regata persa in partenza"

"Purtroppo è stata una regata persa in partenza. Con una partenza migliore sicuramente avremmo dato battaglia - ha detto il timoniere Francesco Bruni -. Gli inglesi sono stati bravi a tenere la testa della regata. Abbiamo aspettato un loro errore, ma non c’è stato. Noi, invece, ne abbiamo commesso un paio ai gate di bolina che ci hanno fatto perdere diversi metri. Devo dire che Ben e tutti i ragazzi del team hanno dimostrato di essere molto competitivi. Domani abbiamo previsioni di vento un po’ più leggero, ma non dobbiamo abbassare la guardia. Sono tutti team molto forti e noi dobbiamo fare tutto bene per poter vincere.”