"E' un duro viaggio e durerà per lungo tempo": la rinascita di Jelena Dokic

L'ex enfant prodige del tennis mondiale femminile mostra il suo corpo dopo aver perso 53 chili. E ricorda i momenti difficili dopo il ritiro del 2014: "Era un circolo vizioso e soprattutto non mi amavo"

di Andrea Curreli

"Diciotto mesi dopo e 53 chili persi". Jelena Dokic si affida ancora una volta a Instagram per condividere i progressi della lotta costante che porta avanti da anni contro le disfunzioni alimentari. E la nuova "before and after picture" ("prima e dopo") testimonia che l'ex enfant prodige del tennis mondiale femminile, che nel 2000 aveva conquistato la semifinale a Wimbledon a diciassette anni, vuole cancellare definitivamente i momenti più bui della sua vita. Oggi Jelena ha 37 anni e pesa 67 chili, 18 mesi fa la bilancia segnava 120 chilogrammi. In un lungo post, l'ex tennista serbo-croata naturalizzata australiana parla del suo difficile "viaggio" non ancora concluso. Un viaggio segnato da depressione, peso eccessivo e malattia (ha superato un problema alla tiroide nel 2017), dopo essere stata la numero 4 del ranking mondiale.

"E' prima una battaglia mentale, poi c'è quella fisica"

Jelena ammette la difficoltà a pubblicare "storie e immagini non così perfette", le sue, in un social dove "trovi quasi sempre foto belle". Dokic però vuole "essere onesta". "Questa è la realtà della vita e tutti abbiamo storie difficili, battaglie e viaggi. Io sono orgogliosa del mio - ha scritto il 12 maggio -. Non sono qui per vantarmi del peso che ho perso. Si tratta del mio duro viaggio che è ancora in corso e che durerà per lungo tempo. Si tratta di una battaglia mentale, la battaglia con me stessa, poi riguarda i chili... E' prima una battaglia mentale, poi c'è quella fisica. Ed è dura. Ma la lotta per essere più in forma e più sani inizia con la testa".

"Era un circolo vizioso e non mi amavo"

Dopo l'addio al tennis, avvenuto nel 2014, Dokic ha confessato di aver colmato il vuoto abusando di "junk food" ovvero "cibo spazzatura" (hamburger, patatine fritte e bibite zuccherate). "Ho avuto molti giorni difficili e lo faccio ancora - prosegue il post -. Ero abituata a mangiare, poi a morire di fame, a sovraccaricare, a sottopormi a un allenamento eccessivo, a sentirmi triste e in colpa. Era un circolo vizioso e, soprattutto, non mi amavo. A volte è ancora difficile trovare l'equilibrio, ma io combatto, ci credo e non mi arrendo. Non importa quante volte cadi, importa quante volte ti alzi e riprova. Voglio solo dire che non è facile e fidati di me lo so, ma continua a combattere. Avrai alti e bassi ma continuerai ad andare avanti un giorno alla volta... È tutto basato sull'equilibrio e, soprattutto, resta forte mentalmente e non smettere di amarti lungo la strada".

"Ho ritrovato fiducia in me stessa"

In un'intervista, rilasciata al magazine Good Health di aprile, Dokic aveva detto: "Mi sento davvero molto più sicura, il che è una sensazione davvero piacevole e potente. Ho ritrovato fiducia in me stessa". "Anche fisicamente sto bene e riesco a fare cose che per molto tempo non sono stata in grado di fare. Come ex atleta professionista, so cosa si prova ad essere in forma e in buona salute", aveva aggiunto nell'intervista.