Quella volta che Tyson offrì 10mila dollari per affrontare un gorilla nello zoo

L'ex campione ha raccontato un episodio del 1986: "Ho offerto al guardiano i soldi per aprire la gabbia. Era gorilla prepotente e volevo spaccargli il muso"

di Redazione Tiscali Sport

"Fuori dal ring tutto è così noioso", amava ripetere Mike Tyson quando era all'apice del suo successo. E forse per uscire dalla noia, a metà degli anni Ottanta, "Iron Mike" cercò di fare a botte anche con un gorilla dello zoo. E' stato proprio l'ex pugile a raccontare l'episodio in una intervista al quotidiano inglese The Sun. Era il 1986 e Tyson avrebbe pagato per fare una romantica visita privata insieme a Robin Givens, poi divenuta sua moglie nel 1988 (sino al 1989).

Il tentativo di corrompere il guardiano 

Non contento di aver fatto aprire lo zoo dopo la chiusura al pubblico, Tyson avrebbe anche tentato di corrompere un guardiano. Il pugile avrebbe offerto alla guardia diecimila dollari per aprire la gabbia di un gorilla e permettergli di affrontare l'animale.

"Volevo spaccare il muso a quel gorilla"

Iron Mike, animalista convinto, ha spiegato le ragioni della folle richiesta che poi fu respinta. "Quando siamo arrivati alla gabbia dei gorilla c'era un solo grande esemplare argentato che stava 'bullizzando' gli altri gorilla - ha raccontato l'ex campione -. Erano tutti possenti, ma i loro occhi erano come quelli di un bambino innocente. Ho offerto al guardiano diecimila dollari per aprirmi la gabbia e far spaccare il muso a quel gorilla. Ma il guardiano ha rifiutò l'offerta".