WTA, Sabalenka numero 1 di doppio: "Un onore, grazie Elise"

WTA, Sabalenka numero 1 di doppio: 'Un onore, grazie Elise'

Aryna Sabalenka è la nuova numero 1 nel ranking WTA di doppio. E' la 44ma giocatrice a raggiungere questo traguardo da quando esiste il ranking computerizzato, la seconda nata in Bielorussia dopo Natasha Zvereva nel 1991.

"Sono davvero onorata" ha detto Sabalenka, che ha celebrato questo obiettivo dopo il trionfo all'Australian Open in doppio con la belga Elise Mertens, il secondo in uno Slam dopo lo US Open 2019. Per quest'anno, però, non giocheranno più gli Slam in doppio. Disputeranno solo alcuni tornei, come Dubai e Miami.

"Voglio ringraziare il mio coach [l'ex sparring partner Anton Dubrov], tutto il mio staff e la mia splendida compagna di doppio Elise - sono stati incredibili e non avrei potuto farcela senza di loro. Ricorderò questo giorno per tutta la vita".


Sabalenka sale in vetta al ranking al posto della taiwanese Su-Wei Hsieh, numero 1 di doppio da 31 settimane consecutive (dal 2 marzo 2020). In totale, ha raggiunto le 39 settimane da numero 1.

A Melbourne, la bielorussa ha conquistato il quinto trofeo in carriera in doppio, tutti in coppia con Elise Mertens. Oltre allo US Open di due anni fa, nel 2019 hanno completato il "Sunshine Double" (vincendo Indian Wells e Miami) e l'anno scorso hanno vinto a Ostrava, dove Sabalenka ha conquistato anche il titolo in singolare.


A Melbourne, prima volta da celebrare anche per il croato Ivan Dodig e lo slovacco Filip Polasek che all'Australian Open hanno conquistato il loro primo Slam in doppio battendo in finale i campioni in carica Rajeev Ram e Joe Salisbury 6-3, 6-4.

Al sesto Slam come team, hanno già avuto successi importanti in passato. Due anni fa, hanno vinto il titolo a Cincinnati (su Cabal/Farah) e Pechino (su Kubot/Melo). Per Polasek, che nel 2018 è rientrato nel circuito dopo un'assenza di cinque anni per problemi alla schiena, la gioia è doppia. Due giorni prima della finale, infatti, la fidanzata Karin ha partorito la sua seconda figlia, Olivia-Victoria, a Bratislava.