Tiscali.it
SEGUICI

Atletica: Jacobs "Ho ritrovato il sogno, ferito da accuse sui social"

di Italpress   
Atletica: Jacobs 'Ho ritrovato il sogno, ferito da accuse sui social'

"Il cambio di allenatore non era una prova di sei mesi, è una rivoluzione a lungo termine" TORINO (ITALPRESS) - "Ho ritrovato il mio sogno. Nella stagione precedente andavo al campo senza scopo". Marcell Jacobs racconta a "La Stampa" le sue sensazioni in vista di un'estate intensa, dagli Europei di Roma ai Giochi di Parigi. Il campione olimpico si presenta in fiducia, forte del lavoro svolto in questi mesi negli Usa, dove ha deciso di trasferirsi per allenarsi agli ordini di Rana Reider. "Avevo smarrito la felicità che mi dava la pista, il luogo rifugio. Non riuscivo a divertirmi, non ero tranquillo e quando si è così tesi e pensierosi il corpo ne subisce le conseguenze. Per questo ho deciso di cambiare: tante volte nella mia vita ho avuto bisogno di stravolgere ogni cosa senza pensarci troppo.

Di colpo. Come chiudere un libro e iniziarne un altro. La novità mi aiuta, la testa elimina i blocchi e si concentra sull'inedito. Altra lingua, casa, gente, non solo un allenatore diverso". Che però ha un approccio che funziona: "Sa esattamente quello che vuole, non hai mai la percezione che stia sperimentando, ha un motivo chiaro per ogni richiesta". Rispetto allo Jacobs che si presentava a Tokyo, ora "mi sento un punto di riferimento per un bambino, sapere di essere visto come esempio sposta. Sono meno leggero e più consapevole. Portabandiera? Tamberi è capitano dell'atletica, ha vinto tutto, è un motivatore e di sicuro saprà interpretare il ruolo. Dovrò rivincere anche a Parigi per propormi a Los Angeles 2028". Detto che tornerà negli Usa dopo le Olimpiadi ("il cambio di allenatore non era una prova di sei mesi, è una rivoluzione a lungo termine"), Jacobs non dimentica l'Italia: "Quando sto tra la gente, la gratitudine la sento eccome e nessuno è mai venuto a dirmi in faccia "non vali niente, fai schifo". Poi ci sono i social. Sono fondamentali per far circolare le notizie, aumentano la popolarità, solo che liberano le frustrazioni. Le critiche feroci arrivano da chi ha dei problemi con se stesso, le esternazioni aggressive aggiustano l'autostima evidentemente. Tante accuse mi hanno fatto male - confessa - Ora ho capito che la reazione non è ignorare, piuttosto capire il meccanismo e disinnescarlo". - foto Ipa Agency - (ITALPRESS). glb/red 27-Mag-24 10:27 .

di Italpress   
I più recenti
Parigi 2024, Senna ancora troppo inquinata per nuoto e triathlon
Parigi 2024, Senna ancora troppo inquinata per nuoto e triathlon
Atletica: A Madrid festa azzurra con 7 medaglie di Roma
Atletica: A Madrid festa azzurra con 7 medaglie di Roma
Atletica: Peso. Fabbri in gara in Polonia
Atletica: Peso. Fabbri in gara in Polonia
Atletica, Jacobs impressiona: vince in 992 a Turku, Ali 996
Atletica, Jacobs impressiona: vince in 992 a Turku, Ali 996
Le Rubriche

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Pierangelo Sapegno

Giornalista e scrittore, ha iniziato la sua carriera giornalistica nella tv...

Andrea Curreli

Cagliaritano classe '73 e tifoso del Cagliari. Studi classici e laurea in...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Italo Cucci

La Barba al palo, la rubrica video a cura di Italo Cucci, famoso giornalista...