La Dinamo non si ferma più, spazza via anche Reggio e vola al quinto posto

Finisce 82-71 per Sassari. Ottima prestazione di Jack Cooley, a segno con una doppia doppia da 17 punti, 10 rimbalzi e 19 di valutazione. Bene l'esordio di Mcgee e Carter.

La Dinamo non si ferma più, spazza via anche Reggio e vola al quinto posto
di Stefano Loffredo

La Dinamo Sassari Banco di Sardegna non si ferma più, batte la Grissin Bon Reggio Emilia 82-71, centra la quinta vittoria consecutiva e si assesta al quinto posto in classifica. Esposito sembra aver trovato ormai gli equilibri giusti la suadra gioca ad occhi chiusi e anche oggi nonostante la raffica di assenze e i nuovi innesti la squadra ha trovato subito gli automatismi. 

Ottima prestazione di Jack Cooley, a segno con una doppia doppia da 17 punti, 10 rimbalzi e 19 di valutazione: il centro biancoblu è stato fermato solo dall’antisportivo fischiato nel finale. Determinante nei numeri e nelle letture il play Jaime Smith, a segno con 14 punti, 4 rimbalzi e 7 assist.

Reggio parte lanciatissima e dopo pochi minuti scappa sul 9-0. Sassari tarda a carburare ma si riprende subito. McGee si presenta con due triple e la Dinamo mette la freccia. I punti di vantaggio diventano 6 sul 21-14 e restano tali sino alla prima sirena: 27-21. Nel secondo quarto i padroni di casa sono in controllo, mentre Reggio Emilia non trova contromisure adatte e si va negli spogliatoi sul 50-40.

Dopo il riposo Sassari torna a +14, ma Reggio Emilia non molla e con un parziale di 7-0 si tiene attaccata alla partita.
Poi Rivers la combina grossa: fa fallo in attacco su Devecchi, lo scaraventa a terra e si becca un antisportivo, protesta e si fa fischiare il tecnico con cui la sua partita si chiude in anticipo. La Grissin Bon ha una reazione straordinaria e si mette a giocare seriamente, passando dal 60-56 al 60-61. Alla terza sirena le squadre sono in parità: 64-64.

Proprio nel suo momento migliore Reggio si disunisce e permette a Sassari di riprendere il comando delle operazioni. Gli uomini di Esposito siglano un parziale di 9-0 a inizio ultimo quarto che li porta avanti, chiudendo in una manciata di possessi ogni discorso. La Dinamo mette il sigillo sulla quinta vittoria consecutiva in campionato imponendosi 82-71

 “Sono molto soddisfatto, spiega coach Esposito nel dopopartita, tenendo presente le situazioni che si sono create nelle ultime 48 ore: nel penultimo allenamento Dyshawn Pierre ha avuto un risentimento muscolare che oggi lo ha tenuto fuori. Questo problema unito ai due giocatori nuovi da inserire, con soli due giorni per preparare la partita, ci ha messo in difficoltà. Abbiamo lavorato quasi tutta la settimana con i ragazzi del settore giovanile perché abbiamo avuto qualche problemino anche con Diop e Gentile, lo dico ora perché non volevo fosse un alibi. Abbiamo lavorato con chi avevamo a disposizione in maniera eccellente e a tutti i giocatori avevo chiesto qualcosa in più oggi, soprattutto a quelli abituati a giocare qualche minuto in meno, penso a Spissu, Devecchi e Magro. Devo dire che sono stati bravi e si sono fatti trovare pronti quindi complimenti alla squadra e a McGee e Carter che in due giorni -nonostante le peripezie di viaggio e quelle burocratiche- con poche direttive offensive e difensive si sono fatti trovare sul pezzo mettendosi a disposizione dei compagni e dell’allenatore".