Dinamo, ecco Pozzecco: "Questo è un posto magico, penso che qui mi troverò bene"

Nella club house della società biancoblù, racconta il suo arrivo a Sassari e parla del futuro: "Sono estremamente contento di iniziare a far parte di questa famiglia perché è una cosa che covavo già da tempo."

TiscaliNews

"Questo è un posto magico, penso che qui mi troverò bene". Gianmarco Pozzecco, nuovo coach della Dinamo Banco di Sardegna, si presenta con ottimismo e tanta emozione. Nella club house della società biancoblù, racconta il suo arrivo a Sassari e parla del futuro: "Sono estremamente contento di iniziare a far parte di questa famiglia perché è una cosa che covavo già da tempo. Ho sempre apprezzato l'atmosfera che si respira qui a Sassari da quando facevo il commentatore. Questa è una società sana, una mosca bianca nel panorama sportivo attuale", spiega.

"Non so quali siano le motivazioni personali che hanno spinto Enzo Esposito alla sua scelta, sicuramente una scelta da grande uomo quale lui è. Io adesso devo guardare al futuro. La Dinamo è una squadra forte che può dire la sua. Io entro in corsa e la prima partita che mi aspetta è una sfida da vivi o muori. In tre giorni è impossibile cambiare le cose, quindi la squadra che andrà in campo sarà per forza di cose la squadra di Esposito. Poi io lavorerò per trovare la giusta amalgama e programmare il futuro", continua riferendosi alla gara delle Final Eight di Coppa Italia in programma venerdì a Firenze contro Venezia. "Non mi spaventa allenare una squadra che non ho allestito io. Questa è una squadra competitiva, per cui non sono preoccupato".