Sassari-Brindisi, rivalità senza tempo

Sassari-Brindisi, rivalità senza tempo
di DinamoBasket

TagsFinal Eight 2020Road to F8: la storia della rivalità tra il Banco e la New Basket

Che le sfide tra Sassari e Brindisi non siano come tutte le altre lo sa bene il popolo biancoblu che, nell’ultimo decennio, ha vissuto tutti i capitoli di questa saga. Una rivalità, quella tra la Dinamo e Brindisi che affonda le radici nel cammino in Legadue e che da allora è diventata una danza fatta di corsi e ricorsi.

Ad aprire le danze fu la contesa della promozione nella massima serie nella stagione 2009-2010: al termine di quella memorabile annata, che alla fine portò entrambe le squadre nella massima serie, furono tre i match tra queste due realtà in ascesa del basket nostrano. Due sfide nella stagione regolare e una della Final Four di Coppa Italia, competizione targata Reale Mutua disputata al PalaSerradimigni dove ad aggiudicarsi il trofeo fu Veroli. Della sfida con l’Enel resta impresso il canestro da nove metri allo scadere non convalidato di Marcellus Kemp che costò ai sassaresi l’eliminazione. Brindisi conquistò la promozione chiudendo in vetta nella stagione regolare, Sassari invece staccò il biglietto per l’Olimpo del basket nostrano vincendo i playoff. A quei tempi in maglia Brindisi c’era un certo Omar Thomas che poi fu tra i protagonisti, nella stagione 2013/2014, della vittoria della prima Coppa Italia del club di via Roma.

L’anno successivo -il primo per entrambe nella massima serie- le due squadre si affrontarono come avversarie dirette per la salvezza nella massima serie; retrocessa e poi ritornata in A la New Basket fu avversaria dei giganti nella stagione 2012-2013: nella regular season furono i pugliesi a interrompere la striscia delle prime 5 vittorie consecutive e la corsa degli uomini di coach Meo Sacchetti si fermò proprio al PalaPentassuglia. Ma la rivincita arrivò presto: entrambe si qualificarono per la Final Eight e la classifica regalò uno scontro diretto ai quarti di finale. I giganti si imposero sui pugliesi dopo un supplementare, conquistando per la prima volta nella storia biancoblu la semifinale, disputata poi contro la corazzata Mens Sana.

Nella stagione 2013/2014 è ancora un incrocio dei destini di queste due realtà, alla guida di Brindisi coach Piero Bucchi, protagonista della risalita in A della New Basket: in quel finale di stagione Sassari e Brindisi si affrontarono per 4 volte consecutive: gli uomini di coach Meo Sacchetti vinsero l’ultima sfida di regular season conquistando il 4° posto e il fattore campo nella serie dei quarti di finale playoff proprio contro il club pugliese. Sweep biancoblu con un solenne 3-0 e sassaresi in semifinale.

Nel 2016-2017 i corsi e ricorsi tra queste due realtà hanno ancora danzato insieme: sulla panchina di Brindisi quel Meo Sacchetti per sette stagioni a Sassari. Il finale sembra scritto da un fine sceneggiatore: Dinamo sotto di uno con 4’’ sul cronometro. Rimessa biancoblu: palla a Trevor Lacey che con falcate sicure fa un coast to coast fino ad appoggiare la palla al vetro in un PalaSerradimigni che esplode di gioia.

Nella stagione 2017-2018 la sfida con Brindisi si è chiusa con un bilancio di 1[V1] -1: vittoria in casa per i biancoblu e sconfitta al PalaPentassuglia dopo un overtime. Nell’ultima giornata di campionato la chiusura della regular season isolana è passata anche attraverso le sorti di Brindisi: la sconfitta dei pugliesi con Cantù ha infatti precluso ai sassaresi l’accesso ai playoff.  

Lo scorso anno Sassari e Brindisi si sono incontrate sei volte: oltre alla stagione regolare la Happy Casa ha interrotto la corsa del Banco di Pozzecco (alla seconda partita sulla panchina sassarese) nella semifinale della Final Eight di Coppa Italia a Firenze. La rivincita degli isolani è arrivata ai playoff: nella storica cavalcata delle 22 vittorie inanellata dal Banco c’è lo sweep al club del presidente Marino che ha consegnato a Thomas e soci il biglietto per la semifinale scudetto.

In questa stagione regolare la Dinamo si è imposta al PalaPentassuglia nella sfida di andata, vincendo il match della 12° giornata di campionato 83-77: decisivo Dwayne Evans, con 18 punti 6/9 da due, 5 rimbalzi, 6 falli subiti e 16 di valutazione, e le doppie doppie firmate da Dyshawn Pierre (17 pt, 10 rb) e Miro Bilan (12 pt, 12 rb e 14 plus minus).

Adesso entrambe le squadre si preparano a scrivere una nuova pagina della storia della loro rivalità, una cosa è certa: come sempre ci sarà da divertirsi.

Sassari, 11 febbraio 2020

Ufficio Comunicazione

Dinamo Banco di Sardegna