Tiscali.it
SEGUICI

Europei nuoto, il fondo è sempre azzurro: doppietta d'oro

Verani e Pozzobon trionfano nella 25km, due argenti nel sincro

TiscaliNews   
Foto Ansa
Foto Ansa

Il nuoto in acque libere è sempre azzurro. Dopo lo show di Greg Paltrinieri nella 10 km, agli europei di Belgrado l'Italia domina nella maratona dei 25 km con una doppietta d'oro. La gara maschile se l'aggiudica Dario Verani, campione del mondo di Budapest e argento europeo a Roma 2022: il 29enne toscano si è imposto in 5 ore 08'50"9, davanti al compagno di Nazionale, Matteo Furlan secondo con 5.7 secondi di distacco. Terzo il francese Axel Reymond. E la gara più lunga del fondo ha anche tra le donne una regina azzurra: Barbara Pozzobon, che era stata argento a Roma 2022, seconda nella 10 km a Belgrado due giorni fa, vince in 5 ore 25'37"7 con un distacco monstre sulle avversarie. Il medagliere dell'Italia sale a quota 8 (3 ori, 3 argenti e 2 bronzi).

Furlan: "Finalmente posso andare 'in pensione'"

"E' stata una bella 25 con condizioni ottime. L'acqua era calda e il bacino era più alto, quindi si poteva nuotare molto bene - le parole di Verani -. Ho fatto la gara come avevo prestabilito: in controllo per forzare l'ultima parte. Sono molto contento perché finalmente ho raggiunto un obiettivo che mi ero prefissato". Prosegue Furlan. "Contento di essere salito sul podio per la quinta volta consecutiva agli Europei, così finalmente posso andare 'in pensione' e smettere con un buon risultato finale. Ho finito bene la mia carriera". "Gara molto impegnativa, anche a livello di testa. Tenere gli uomini non è stato facile. Sono contenta di quello che ho fatto, di come ho nuotato e come mi sono sentita in acqua. Non posso che essere soddisfatta" le parole di Pozzobon. E altre due medaglie sono arrivate dal nuoto artistico: con gli argenti nel doppio misto tech e nel libero a squadre.

Filippo Pelati e Sarah Maria Rizea sono secondi nella finale del duo misto ad un solo punto dalla coppia spagnola Dennis Gonzalez Boneu e Mireia Hernandez Luna e sono riusciti a lasciarsi alle spalle la Gran Bretagna con Beatrice Crass e Ranjuo Tomblin. Per Pelati è il secondo argento, dopo quello conquistato in coppia con Flaminia Vernice nel mixed free. "Ho sempre fatto nuoto fin da piccolo - racconta l'azzurrino di Ferrara, classe 2007 che doo Belgrado volerà a Malta anche per gli europei juniores -. Facevo hip pop poi ho visto che in piscina c'era questo sporto che univa un po' nuoto e danza e mi sono detto perché non provare. Mi è piaciuto subito ed ho continuato". Secondo posto anche per le azzurre che nel team free chiudono la finale alle spalle della Grecia e davanti alla Gran Bretagna. La giovanissima formazione del sincro portata a Belgrado chiude con 7 medaglie.

TiscaliNews   
I più recenti
Nuoto, Capri-Napoli: una donna più veloce degli uomini nella open
Nuoto, Capri-Napoli: una donna più veloce degli uomini nella open
Pallanuoto: Setterosa ko in test San Diego contro Usa
Pallanuoto: Setterosa ko in test San Diego contro Usa
Parigi 2024, Senna ancora troppo inquinata per nuoto e triathlon
Parigi 2024, Senna ancora troppo inquinata per nuoto e triathlon
Nuoto: 100 dorso donne. Regan Smith stabilisce il record del mondo
Nuoto: 100 dorso donne. Regan Smith stabilisce il record del mondo
Le Rubriche

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Pierangelo Sapegno

Giornalista e scrittore, ha iniziato la sua carriera giornalistica nella tv...

Andrea Curreli

Cagliaritano classe '73 e tifoso del Cagliari. Studi classici e laurea in...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Italo Cucci

La Barba al palo, la rubrica video a cura di Italo Cucci, famoso giornalista...