Batosta in Galles per le Zebre

Batosta in Galles per le Zebre
di Sportal.it


Dopo aver ottenuto due vittorie consecutive nelle ultime due gare giocate a Parma contro Edinburgh e Cardiff Blues le Zebre sono scese in campo a Swansea nella terza delle quattro trasferte gallesi della stagione. Il XV del Nord-Ovest ha affrontato gli Ospreys dell’ex mediano di mischia bianconero Leonard, 47 gare ufficiali con le Zebre nelle ultime due stagioni. La sfida si ripeterà tra un mese a campi invertiti con le Zebre ad ospitare Alu Wyn Jones e compagni allo Stadio Lanfranchi di Parma domenica 6 Dicembre. Premono subito le Zebre ma il primo assalto si chiude con un turn-over. Dopo 10 minuti di gioco sono i padroni di casa a portarsi in vantaggio dopo una touche sui 22 con la meta alla bandierina del centro Spratt. Biggar –secondo miglior piazzatore della scorsa stagione con l’86% di calci positivi- centra il palo e non trasforma. Canna potrebbe accorciare da 30 metri al 14° ma anche la sua pedata non è precisa. Cresce la mischia italiana ma sono gli Ospreys ad allungare oltre il break con la meta del nazionale figiano Matavesi che raccoglie un ovale rimbalzante trovando il break per la meta in mezzo ai pali. Le Zebre provano a rendersi pericolose ma è ancora il XV di coach Tandy a segnare con Walker che finalizza alla bandierina destra il break dell’estremo Evans per la terza meta gallese. Alla mezz’ora prima Leonard per poco non trova ancora Walker con un grubber poi la difesa gallese è sanzionata in ruck concedendo a Canna tre punti col piazzato dalla linea dei 22. Prima dell’intervallo c’è tempo per un piazzato fallito da Biggar mentre le Zebre premono nella metà campo gallese ad inizio ripresa andando vicino alla meta. Dopo alcuni cambi in entrambe le formazioni i padroni di casa trovano la meta del bonus con Tipuric innescato da un’altra giocata personale di Matavesi. Le Zebre provano senza successo a colpire con la propria maul all’ora di gioco; sono invece gli Ospreys a sfruttare il proprio drive che lancia ancora in meta Walker al 64° prima che il XV del Nord-Ovest rimanga in inferiorità numerica per il giallo a Visentin per un placcaggio pericoloso. Ne approfittano i gallesi segnando la sesta meta con un pick #38; go dei propri avanti col nuovo entrato Parry. I bianconeri faticano ad impensierire l’ottima difesa odierna degli Ospreys che controlla bene due rimesse italiane nei propri 22 nei minuti finali. Come a Cardiff e Newport in Settembre, è ancora amaro il Galles per Biagi e compagni che escono sconfitti dal Liberty Stadium.



Assolutamente non soddisfatto l’head coach Gianluca Guidi al termine del match :”Quando la squadra sbaglia atteggiamento e non scende in campo con umiltà si va incontro a queste sconfitte. Il nostro obiettivo è quello di costruire una mentalità per rivaleggiare con tutti; per cui oggi sono arrabbiato. Penso però che per la costruzione della nostra squadra, dato l’atteggiamento messo in campo oggi, ci possa servire il fatto di dover saggiare una sconfitta così dura. Non si possono regalare possessi forzando le nostre giocate ad una squadra di qualità come gli Ospreys che non vedeva l’ora di giocare palloni e metterci pressione. Dobbiamo fare tutti un esame di coscienza -io per primo- ed un bagno di umiltà per ritrovare l’attitudine combattiva e la voglia di giocare sfruttando i nostri punti di forza. Oggi non abbiamo giocato da Zebre delle ultime uscite: qualche errore ci sta sempre quando provi a costruire gioco ma l’atteggiamento iniziale non è accettabile a questo livello”.



Le Zebre si ritroveranno martedì 10 Novembre alla Cittadella del Rugby di Parma per preparare il primo turno della Pool 4 della coppa europea EPCR Challenge Cup che vedrà il XV del Nord-Ovest in trasferta in Inghilterra contro il Gloucester  sabato prossimo 14 Novembre.