Parisse: "Non tradirò Parigi"

Parisse: 'Non tradirò Parigi'
di Sportal.it


Sergio Parisse, capitano dello Stade Francais e bandiera del rugby italiano, ha commentato in un'intervista all'agenzia La Presse il terribile momento che sta attraversando Parigi: "Lo sto vivendo come chiunque altro, parigino o no, che si trova in questa splendida città. Con disagio, preoccupazione, terrore e rabbia. L’atmosfera è surreale. Io e i miei compagni viviamo questo sconcerto in un ambito di estrema solidarietà. Per quelli francesi credo sia un dolore ancora più grande visto che coinvolge anche i loro parenti e amici".

 

Il terrorismo ha inferto un colpo duro anche allo sport: "Il terrorismo normalmente sceglie di colpire i punti di grande aggregazione come un concerto o una partita. Situazioni di grande spensieratezza, tramite le quali, oltre a raggiungere un grande numero di persone, punta a minare la serenità della gente portandola a non partecipare più a questi eventi di grande socializzazione".

 

Alcuni giocatori del Paris Saint Germain hanno messo in dubbio il loro ritorno nella Capitale: "Pur rispettando la loro opinione sentendomi parte integrante di questa città, mi sembrerebbe di tradire il mio amore per lei e tutti i miei amici francesi riconoscendo così la vittoria del terrorismo".