Moelgg subito terzo

Moelgg subito terzo
©Getty Images
di Sportal.it

Manfred Moelgg torna sul podio nello slalom inaugurale della stagione a Levi. Moelgg, quinto dopo la prima manche a soli 21 centesimi dal podio, si ripropone nella seconda frazione - tracciata dall'allenatore azzurro Stefano Costazza - con una grinta e una precisione davvero strepitose e recupera due posizioni fino a collocarsi sul terzo gradino del podio, ad 1"30 da Marcel Hirscher, che registra la vittoria numero 40 della sua carriera, e ad un solo centesimo dall'emergente austriaco, Michael Matt.



Per Manfred si tratta del podio numero 18 della carriera (14 in slalom, 3 in gigante, 1 in supercombinata), mentre sono state due le sue vittorie, entrambe fra i rapid gates: Kranjska 2008 e Garmisch 2009.



L'ultimo podio del 34enne finanziere di San Vigilio di Marebbe, risaliva al 6 gennaio 2014, nello slalom di Bormio.



Dopo un paio di stagioni complicate, in complicato recupero dopo la rottura del tendine d'Achille, quest'anno Moelgg si è presentato in uno strepitoso stato di forma, su una pista abbastanza facile, non certo la più adatta alle caratteristiche d'attacco del marebbano.

21/o posto per Patrick Thaler, non in perfette condizioni fisiche dopo lo stiramento al legamento collaterale mediale del ginocchio destro rimediato ad inizio settimana in allenamento, mentre ci sono punti anche per Andrea Ballerin, 25/o.



Fuori nella prima manche Stefano Gross, mentre non si erano qualificati per la seconda Riccardo Tonetti, Giuliano Razzoli e Tommaso Sala.



Hirscher passa al comando della classifica assoluta, scavalcando Pinturault, con 180 punti, contro i 124 del francese.Terzo è Neureuther con 110. Il migliore azzurro è proprio Moelgg con i 60 punti guadagnati oggi.



Ordine d'arrivo SL maschile Levi (Fin):

1. HIRSCHER Marcel     AUT              1'44"67

2. MATT Michael         AUT    +1"30

3. MOELGG Manfred         ITA   +1"31

4. NEUREUTHER Felix     GER    +1"41

5. FELLER Manuel         AUT  +1"48

6. RYDING Dave         GBR     +1"57

6. HARGIN Mattias         SWE    +1"57

8. AERNI Luca         SUI     +1"63

8. DOPFER Fritz         GER   +1"63

10. NORDBOTTEN Jonathan     NOR  +1"68

11. PINTURAULT Alexis     FRA    +1"87

12. JACOBSEN Kristoffer SWE     1"88

12. HAUGEN Leif Kristian     NOR  +1"88

14. LAHDENPERAE Anton     SWE +2"00

15. KRYZL Krystof         CZE  +2"11

16. GINI Marc         SUI      +2"12

17. BYGGMARK Jens         SWE     +2"26

18. GRANGE Jean-Baptiste     FRA     +2"43    

19. YULE Daniel         SUI  +2"50

20. MUFFAT-JEANDET Victor     FRA +2"51 

21. THALER Patrick         ITA +2"56

22. ZENHAEUSERN Ramon     SUI  +2"58

23. DIGRUBER Marc         AUT +2"60

24. LIZEROUX Julien     FRA  +2"63

25. BALLERIN Andrea     ITA    +2"88

26. SCHMIDIGER Reto     SUI +3"16

27. SIMONET Sandro     SUI    +3"22

27. HIRSCHBUEHL Christian     AUT    +3"22 

29. STRASSER Linus         GER  +3"38