13 maggio: la grande impresa del ‘vecchio porco maschilista’

13 maggio: la grande impresa del ‘vecchio porco maschilista’

ACCADDE OGGI

Il 13 maggio del 1973 lo statunitense Bobby Riggs, vincitore a Wimbledon nel 1939 ma ormai 55enne, battè Margaret Smith Court, 30 anni, n.1 nella classifica mondiale del tennis femminile, in un’attesissima partita-esibizione disputata nella località californiana di Romana. In palio c’erano 10.000 dollari, una gran bella cifra, ma soprattutto “l’onore” del tennis professionistico femminile che il “vecchio porco maschio sciovinista”, come si autodefinì Riggs, aveva sfidato.

Fu una disfatta. Il vecchio Riggs si impose 6-2 6-1 in soli 57 minuti. Sui giornali Usa l’evento venne ribattezzato “il massacro della festa della mamma”. Subito dopo la partita, Riggs lanciò la sfida a Billie Jean King, rivale della Court Smith per il primato e storica leader delle battaglie per l’emancipazione del tennis femminile e la parità del trattamento economico tra uomini e donne.

Billie Jean non si fece pregare e nel successivo mese di settembre andò in scena all’Astrodome di Houston la famosa “Battaglia dei sessi” con un pubblico record di oltre 30.472 spettatori (ben rievocata in un film del 2017 con Emma Stone e Steve Carell). Era ben determinata a ricacciare in gola a Riggs tutte le provocazioni e lo battè nettamente 6-4 6-3 6-3, approfittando di una bassa percentuale di “prime” di servizio del vecchio campione e attaccandolo sistematicamente “sulla seconda”.

Riggs, scommettitore incallito e grande showman, era comunque riuscito nell’impresa di tornare protagonista, più di 30 anni dopo le sue vere imprese tennistiche.

Il 13 maggio del 2001 lo spagnolo Juan Carlos Ferrero battè a sorpresa il n.1 del mondo e campione uscente del Roland Garros nella finale degli Internazionali BNL d’Italia a Roma, conquistando così il suo primo Atp Masters Series. Fu una grande battaglia, 3 ore e 4 minuti di partita che “Mosquito”, come era soprannominato il campione di Ontynient, si aggiudico con il punteggio di 3-6 6-1 2-6 6-4 6-2.

Il 13 maggio del 2007 lo spagnolo Rafael Nadal, sempre agli Internazionali BNL d’Italia, superò in finale il cileno Fernando Gonzalez (6-2 6-2) diventando così il primo giocatore nella storia ad aggiudicarsi il titolo a Roma per tre stagioni consecutive.

IL COMPLEANNO

Wally Masur: 57 anni. Australiano nato a Southampton, in Inghilterra, nel 1963, oggi noto allenatore e commentatore televisivo, è stato un giocatore di alto livello. Con il tipico stile, votato all’attacco, dei “canguri” di un tempo ha conquistato 3 titoli Atp ed ha raggiunto il n.15 del mondo (l’11 ottobre del 1993).

A livello Slam vanta le semifinali agli Australian Open del 1987 e agli Us Open del 1993. Ed è arrivato per tre volte fino agli ottavi di finale a Wimbledon. Nel 2015 è stato capitano della squadra australiana di Coppa Davis.