De Minaur: "In finale pronto per lo show!"

De Minaur: 'In finale pronto per lo show!'

L’espressione è sempre calma, tranquilla. La voce appena trascinata e quasi monocorde, il contrario del suo tennis ordinato, vario e pieno di colpi di scena ovattati dai movimenti classici e puliti. Ma Alex De Minaur in realtà è al contempo fermo e deciso, consapevole dei propri mezzi e degli obiettivi che ha nel mirino.

Programmi per il venerdì sera milanese, quello che subito dopo la vittoria in semifinale contro Frances Tiafoe fa da vigilia alla seconda finale Next Gen in due anni? “Mi concentrerò assolutamente sul recupero e sulle cose che devo fare per essere al meglio domani, ovviamente con l’altra semifinale sempre sott’occhio”, spiega sicuro De Minaur. E con un obiettivo ‘altruistico’ che viene ancor prima del risultato finale: “Non vedo l’ora di tornare di fronte a questi tifosi per cercare di offrire un grande spettacolo, il miglior possibile”. Visti i valori in campo, non c’è di che dubitare.

Ma la serata milanese, se in De Minaur ha avuto la star, s'è nutrita anche di un ottimo co-protagonista, Frances Tiafoe. Col sorriso sempre apertissimo e contegnosissimo anche dopo la sconfitta, mentre lascia per l’ultima volta da Next Gen il campo di Milano (il prossimo anno sarà fuori dai limiti d’età previsti). Il saluto, caloroso, arriva da un pubblico che l’ha apprezzato e ‘amato’ per tutta la settimana e pure da De Minaur, che gli dedica le prime parole da neo-finalista.

“Prima di tutto fatemi ringraziare Frances, è uno dei miei migliori amici nel circuito, una grande persona, un ragazzo sempre molto sportivo. In campo e fuori ci si diverte sempre con lui. Ovviamente siamo avversari qua fuori, ma appena il match finisce torniamo immediatamente grandi amici”. L'abbraccio a fine gara, al posto della canonica stretta di mano, lo dimostra.

IN AGGIORNAMENTO