Londra: “Sascha” ritrova il ritmo giusto

Londra: “Sascha” ritrova il ritmo giusto

Alexander Zverev rialza la testa alle Nitto ATP Finals (5.700.000 dollari di montepremi), che per il dodicesimo anno di fila si disputano alla “O2 Arena” di Londra prima di passare il testimone a Torino. Un’edizione del cinquantenario, sottolineata dai nomi assegnati ai due gruppi, giocata senza pubblico a causa della pandemia.

Nel primo match di giornata del “Group Tokyo 1970” il tedesco, numero 7 del ranking mondiale e 5 del seeding, campione nell’edizione di due anni fa (ed ancora tra i migliori quattro lo scorso anno), si è lasciato alle spalle il passo falso di lunedì contro Daniil Medvedev imponendosi con il punteggio di 63 46 63, in due ore e 11 minuti di gioco, sull’argentino Diego Schwartzman, numero 9 ATP ed ottava testa di serie, uno dei due debuttanti di questa edizione. Il 23enne di Amburgo si giocherà dunque le sue chance di qualificazione nel match di venerdì contro il numero 1 del mondo Novak Djokovic, mentre il sudamericano incassa la seconda sconfitta in altrettante partite e dice praticamente addio alle speranze di qualificazione.