Tiscali.it
SEGUICI

Mpetshi Perricard, trionfo speciale a Lione

di SuperTennis   
Mpetshi Perricard, trionfo speciale a Lione

Nella città dove è nato, a Lione, Giovanni Mpetshi Perricard festeggia il primo titolo ATP in carriera. In uno scontro Francia-Argentina che gli ha ricordato la finale dei Mondiali di calcio 2022 vinta dai sudamericani guidati dalla leggenda Leo Messi, il francese ha sconfitto 64 16 76(7) Tomas Martin Etcheverry, sconfitto per la terza volta in una finale ATP e ancora in attesa del primo titolo.

Stasera, poi, Mpetshi Perricard si aspetta di celebrare anche un'altra festa. Il Lione, la sua squadra del cuore, è infatti impegnata alle 20 nella finale della Coppa di Francia.

Numero 117 del mondo, Mpetshi Perricard è il campione con la più bassa classifica nell'albo d'oro del torneo e il terzo giocatore fuori dalla Top 100 con un titolo ATP all'attivo nel 2024. Prima di lui ci erano riusciti gli italiani Luciano Darderi (n.136) a Cordoba e Matteo Berrettini (n.135) a Marrakech.

Il francese è il settimo giocatore ad aver conquistato il suo primo titolo ATP nel 2024. Oltre a lui e al già citato Darderi, hanno raggiunto questo traguardo Jiri Lehecka (Adelaide), Facundo Diaz Acosta (Buenos Aires)
Alejandro Tabilo (Auckland), Jordan Thompson (Los Cabos) e Jan-Lennard Struff (Monaco di Baviera).


The one-handed backhand is alive ??@MpetshiG #OpenParc pic.twitter.com/ehNRDXuCrB

— Tennis TV (@TennisTV) May 25, 2024

Grazie a questo risultato entrerà in Top 100 per la prima volta in carriera con un notevole balzo in classifica. Da numero 117, infatti, sarà numero 66 del mondo.

Prima della finale il ventenne francese, allenato da Emmanuel Planque e capace in semifinale di battere il numero 19 del mondo Alexander Bublik, ha spiegato cosa sia cambiato in questa stagione nella quale ha vinto anche tre dei suoi quattro titoli Challenger a Nottingham, Cuernavaca e Acapulco. "Dietro questi risultati ci sono tante ore di allenamento, di esercizi, ore di presa di coscienza e discussioni con il mio allenatore. Sono più maturo riguardo al modo in cui devo giocare. Se resto dietro la riga di fondo mi spengo, sono un attaccante, posso vincere partite servendo forte, andando a rete e cercando di concludere i punti il più velocemente possibile".


TABELLONE SINGOLARE

TABELLONE DOPPIO

TABELLONE QUALIFICAZIONI

di SuperTennis   
I più recenti
Bad Homburg, lunedì Cocciaretto-Sakkari. Out Bronzetti
Bad Homburg, lunedì Cocciaretto-Sakkari. Out Bronzetti
Pegula, vittoria col brivido a Berlino. Putintseva sorride a Birmingham
Pegula, vittoria col brivido a Berlino. Putintseva sorride a Birmingham
Parks pigliatutto sull'erba di Gaiba
Parks pigliatutto sull'erba di Gaiba
Sinner come Connors, Borg, Djokovic e pochi altri
Sinner come Connors, Borg, Djokovic e pochi altri
Le Rubriche

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Pierangelo Sapegno

Giornalista e scrittore, ha iniziato la sua carriera giornalistica nella tv...

Andrea Curreli

Cagliaritano classe '73 e tifoso del Cagliari. Studi classici e laurea in...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Italo Cucci

La Barba al palo, la rubrica video a cura di Italo Cucci, famoso giornalista...