Nitto Atp Finals: Torino capitale del tennis mondiale

Nitto Atp Finals: Torino capitale del tennis mondiale

Con la conferenza stampa di presentazione dell’evento e con i primi due tornei ATP del nuovo anno è materialmente partita la “Race to Turin”, la corsa verso le Nitto ATP Finals 2021 che dal 14 al 21 novembre prossimi vedranno sfidarsi al Pala Alpitour di Torino gli otto migliori giocatori e le otto migliori coppie della stagione. Sarà la prima delle cinque occasioni nelle quali l’avveniristico impianto torinese, inaugurato in occasione delle Olimpiadi Invernali 2006, ospiterà il più importante evento tennistico indoor del mondo.

La Federazione Italiana Tennis decise nel novembre del 2018 di partecipare alla sfida per ottenere l’assegnazione delle ATP Finals 2021-2025, vincendola il 24 aprile 2019, quando la rosa delle città candidate si era ristretta a 5 dalle 40 iniziali.


PARTNER - La manifestazione potrà contare sullo straordinario supporto di Partner di grande prestigio internazionale. Confermando il ruolo che ricopre dal 2017, il colosso giapponese Nitto Denko Corporation sarà Title Partner delle Nitto ATP Finals fino al 2025. La più grande banca italiana, Intesa Sanpaolo, accoglierà l’evento a Torino con il centrale ruolo Host Partner, cioè di padrone di casa. Tra i Platinum Sponsor figureranno Lavazza, FedEx ed Emirates; accompagnati dai Gold Partner EA7 Emporio Armani, Rolex e Acqua Valmora, e dai Silver Partner Dunlop, Italgas e Iren luce gas e servizi.

In tv il torneo sarà visibile in 175 Paesi, per un’audience potenziale di 95 milioni di telespettatori per edizione. In Italia verrà trasmesso integralmente da Sky Sport, mentre la Rai mostrerà in diretta e in chiaro un match al giorno durante la fase eliminatoria, più una semifinale e la finale.


GOVERNANCE - La progettazione, la realizzazione e la gestione della manifestazione vedono impegnata  una squadra composta dalle più alte rappresentanze istituzionali, centrali e locali (Governo, Regione Piemonte, Città di Torino), che affiancano le due istituzioni sportive titolari dell’evento: la Federazione Italiana Tennis (FIT) e l’Associazione Tennisti Professionisti (ATP).

La Federazione Italiana Tennis, soggetto attuatore, cura ogni attività organizzativa ed esecutiva diretta allo svolgimento della competizione attraverso una Commissione Tecnica di Gestione. La Commissione è presieduta dal presidente della FIT Angelo Binaghi ed è composta da altri due membri in rappresentanza della federazione, da un rappresentante della Regione Piemonte in qualità di Vicepresidente e da un rappresentante della Città di Torino.

Inoltre la FIT e l’ATP, attraverso un Joint Committee, assicurano il coordinamento delle attività inerenti la direzione dell’evento.

Nelle attività di progettazione e di realizzazione, l’organizzazione si avvarrà del supporto del suo tradizionale partner Sport e Salute SpA, mentre il masterplan sarà definito dalla AWE International Group (alla guida di un gruppo di imprese composto da Architetto Camerana, Arriva Italia e Nielsen Sports Italia) che ha vinto la gara all’uopo bandita.

 La struttura prevede inoltre un Comitato per le ATP Finals che svolge funzioni di coordinamento e monitoraggio in ordine alla promozione della città e del territorio, favorendo lo sviluppo delle locali attività economiche, sociali e culturali. Tale comitato, quando costituito, sarà presieduto dalla Sindaca di Torino Chiara Appendino, da un rappresentante del Presidente della Giunta Regionale del Piemonte, con funzioni di vicepresidente, da un rappresentante dell’Autorità di Governo competente in materia di sport e da un rappresentante della FIT.


PREVENDITA - Le Nitto ATP Finals 2021 si disputeranno in 15 sessioni di gioco, di cui 8 pomeridiane e 7 serali. Dallo scorso 30 novembre è possibile acquistare biglietti per le singole sessioni e abbonamenti per l’intera manifestazione sul web, all’indirizzo tickets.NittoATPFinals.com o tramite il circuito Ticketone. Sono stati già venduti oltre 40mila dei potenziali 180mila biglietti disponibili.

Inoltre sono in fase di lancio l’offerta rivolta ad una clientela business, realizzata in partnership con DAO, Official Corporate Hospitality Advisor dell’evento, e i servizi di Incoming & Experience per il grande pubblico proposti in collaborazione con Gattinoni Travel Network, Official Tour Operator della manifestazione.


FORMULA - A designare gli otto partecipanti al prestigioso torneo sarà la FedEx ATP Race to Turin, vale a dire la classifica che si ottiene considerando soltanto i migliori 19 risultati ottenuto nel corso dell’anno solare 2021.

Nello specifico, per coloro che entrano per diritto di classifica nei tabelloni dei tornei maggiori, i 19 migliori risultati saranno calcolati tenendo in considerazione le seguenti prove:

- i 4 tornei del Grande Slam

- gli 8 Atp Masters 1000 obbligatori (“mandatory”), cioè tutti tranne Monte-Carlo

- i migliori 7 risultati ottenuti in altri tornei (Masters 1000 Monte-Carlo, ATP Cup, ATP 500, ATP 250, ATP Challenger).

Unica eccezione è il caso in cui uno dei vincitori di una prova del Grande Slam della stagione non dovesse trovarsi dopo l’ultimo torneo (il Masters 1000 di Parigi-Bercy) tra i primi 8 della FedEx ATP Race to Turin, ma comunque compreso tra i primi 20: gli verrebbe riservato un posto alle Nitto Atp Finals insieme ai primi 7 della Race.

Lo stesso meccanismo si applicherà anche per la qualificazione delle 8 coppie di doppio.


LA STORIA - Dal 1970 ad oggi, le ATP Finals rappresentano un appuntamento fisso nel mondo del tennis, di fondamentale importanza in quanto assegnano il titolo di “Maestro” dell’anno.
In questo mezzo secolo la manifestazione è stata ospitata da 14 città di quattro diversi continenti. Dal 1970 al 1976 la sede cambiò ogni anno: Tokyo, Parigi, Barcellona, Boston, Melbourne, Stoccolma e Houston nell’ordine. Dal 1977 fino al 1989 i migliori giocatori del mondo si sono invece ritrovati al Madison Square Garden di  New York. Da quel momento in poi il torneo ha girato tra Francoforte (1990-1995), Hannover (1996-1999), Lisbona, Sydney, Shanghai, Houston e Londra, dove è rimasto dal 2009 al 2020 prima di passare il testimone a Torino. 

A guidare la classifica dei plurivincitori è Roger Federer, con sei titoli, davanti a Novak Djokovic, Pete Sampras e Ivan Lendl a quota 5.

www.nittoatpfinals.com/

www.facebook.com/nittoatpfinals/

www.instagram.com/nittoatpfinals/


LE PARTECIPAZIONI AZZURRE ALLE ATP FINALS - Sono cinque gli azzurri che hanno partecipato alle ATP Finals, nate con il nome di “Masters”: Corrado Barazzutti, Adriano Panatta e Matteo Berrettini in singolare, Simone Bolelli e Fabio Fognini in doppio.

Le prime due esperienze si sono chiuse senza successi. Panatta si è qualificato per l’edizione 1975, alla Tennis Hallen di Stoccolma Incassa tre sconfitte contro Manuel Orantes, Arthur Ashe e Ilie Nastase, che avrebbe vinto il suo quarto titolo nella storia del torneo. Al Masters del 1978, l'anno in cui ha raggiunto il best ranking di numero 7 del mondo, c'era Corrado Barazzutti, tornato anche lui a casa senza vittorie. Si giocava al Madison Square Garden nel gennaio 1979. Barazzutti era nel girone con Eddie Dibbs, Brian Gottfried e Raul Ramirez.

La prima vittoria italiana nella storia delle Nitto ATP Finals è maturata nel 2015 grazie al doppio composto da Simone Bolelli e Fabio Fognini. Agli Australian Open di quell'anno, avevano conquistato il primo trionfo in uno Slam per una coppia tutta azzurra nella storia del tennis maschile dal 1959, dai tempi del trionfo di Nicola Pietrangeli e Orlando Sirola al Roland Garros.

Alla O2 Arena di Londra, dopo le sconfitte contro Jamie Murray e John Peers nella prima giornata e contro i gemelli Bob e Mike Bryan, nell’ultima sfida del girone Fognini e Bolelli hanno battuto l’indiano Rohan Bopanna e il rumeno Florian Mergea 6-4 1-6 10-5.

Nel 2019, Matteo Berrettini ha firmato anche la prima vittoria azzurra in singolare. Nell’ultima giornata del girone Borg, dopo le sconfitte contro Novak Djokovic e Roger Federer, Berrettini ha battuto 7-6 6-3 Dominic Thiem completando così una stagione da incorniciare.


NITTO ATP FINALS - ALBO D'ORO    

Singolare
1970    Stan Smith
1971    Ilie Nastase
1972    Ilie Nastase
1973    Ilie Nastase
1974    Guillermo Vilas
1975    Ilie Nastase
1976    Manuel Orantes
1977    Jimmy Connors
1978    John McEnroe
1979    Björn Borg
1980    Björn Borg
1981    Ivan Lendl
1982    Ivan Lendl     
1983    John McEnroe
1984    John McEnroe
1985    Ivan Lendl
1986    Ivan Lendl
1987    Ivan Lendl
1988    Boris Becker
1989    Stefan Edberg
1990    Andre Agassi
1991    Pete Sampras
1992    Boris Becker
1993    Michael Stich
1994    Pete Sampras
1995    Boris Becker
1996    Pete Sampras
1997    Pete Sampras
1998    Àlex Corretja
1999    Pete Sampras
2000    Gustavo Kuerten
2001    Lleyton Hewitt
2002    Lleyton Hewitt
2003    Roger Federer
2004    Roger Federer
2005    David Nalbandian
2006    Roger Federer
2007    Roger Federer
2008    Novak Djokovic
2009    Nikolaj Davydenko
2010    Roger Federer
2011    Roger Federer
2012    Novak Djokovic
2013    Novak Djokovic
2014    Novak Djokovic
2015    Novak Djokovic
2016    Andy Murray
2017    Grigor Dimitrov
2018    Alexander Zverev
2019    Stefanos Tsitsipas
2020    Daniil Medvedev

Doppio

1970    Stan Smith-Arthur Ashe
1971-1974      Non disputato
1975    Juan Gisbert-Manuel Orantes
1976    Fred McNair-Sherwood Stewart
1977    Bob Hewitt-Frew McMillan
1978    Peter Fleming-John McEnroe
1979    Peter Fleming-John McEnroe
1980    Peter Fleming-John McEnroe
1981    Peter Fleming-John McEnroe
1982    Peter Fleming-John McEnroe
1983    Peter Fleming-John McEnroe
1984    Peter Fleming-John McEnroe
1985    Stefan Edberg-Anders Järryd
1986    Stefan Edberg-Anders Järryd
1987    Miloslav Mecír-Tomáš Šmíd
1988    Rick Leach-Jim Pugh
1989    Jim Grabb-Patrick McEnroe
1990    Guy Forget-Jakob Hlasek
1991    John Fitzgerald-Anders Järryd
1992    Todd Woodbridge-Mark Woodforde
1993    Jacco Eltingh-Paul Haarhuis
1994    Jan Apel-Jonas Björkman
1995    Grant Connell-Patrick Galbraith
1996    Todd Woodbridge-Mark Woodforde
1997    Rick Leach-Jonathan Stark
1998    Jacco Eltingh-Paul Haarhuis
1999    Sébastien Lareau-Alex O'Brien
2000    Donald Johnson-Piet Norval
2001    Ellis Ferreira-Rick Leach
2002    Non disputato
2003    Bob Bryan-Mike Bryan
2004    Bob Bryan-Mike Bryan
2005    Michaël Llodra-Fabrice Santoro
2006    Jonas Björkman-Max Mirny
2007    Mark Knowles-Daniel Nestor
2008    Daniel Nestor-Nenad Zimonjic
2009    Bob Bryan-Mike Bryan
2010    Daniel Nestor-Nenad Zimonjic
2011    Max Mirny-Daniel Nestor
2012    Marcel Granollers-Marc López
2013    David Marrero-Fernando Verdasco
2014    Bob Bryan-Mike Bryan
2015    Jean-Julien Rojer-Horia Tecau
2016    Henri Kontinen-John Peers
2017    Henri Kontinen-John Peers
2018    Mike Bryan-Jack Sock
2019    Pierre-Hugues Herbert-Nicolas Mahut
2020    Wesley Koolhof-Nikola Mektic