Il tennista Andreas Seppi truffato per 500mila euro: "Ho sbagliato a fidarmi"

L'altoatesino ha messo i propri soldi in mano alla Venice Investment group, società al centro della maxi truffa architettata da un ex manager del turismo di Portogruaro, Fabio Gaiatto

Codice da incorporare:
TiscaliNews

Andreas Seppi, 35 anni, campione altoatesino di tennis, ha perso 500mila euro in un investimento finanziario.  Lo riporta il Corriere della Sera: “Eccolo firmare un’operazione finanziaria spericolata: febbraio 2017, Venice Investment group, Slovenia, 500 mila euro. Un azzardo, considerato che la Venice Investment è al centro della maxi truffa architettata da un ex manager del turismo di Portogruaro, Fabio Gaiatto, che si è reinventato broker proponendo la compravendita speculativa di valute estere”. Seppi è uno dei 3mila investitori che si sono rivolti a Gaiatto affidandogli i risparmi e credendolo un mago del mercato delle valute.

Truffa colossale

“Truffa colossale, sulla falsariga dello schema Ponzi, con rendite altissime ai primi che si affacciano e collasso finale. Tradotto in soldoni: 77 milioni di buco complessivo. “Il mio cliente, purtroppo, ha perso tutto, anche gli interessi maturati”, spiega l’avvocato Aldo Pardo, suo difensore. Il tennista ha deciso di denunciare il fatto in Procura. La sua è una delle 900 querele presentate dai truffati, vittime di un sistema di scatole cinesi. Il risultato delle indagini ha anticipato quello più dettagliato della Guardia di Finanza che ha lavorato sul campo e ha portato all’arresto di Gaiatto e al processo contro di lui e contro 13 complici.