Tennis virtuale: adesso è anche moda

Tennis virtuale: adesso è anche moda

Il tennis virtuale, in videogame, al posto di quello vero l’avevamo già visto in questi tempi strani di pandemia. Il tennis virtuale come passerella per la moda ancora ci mancava. Ma è la tendenza che segnala oggi su MF Fashion il collega Giampietro Baudo. In un articolo in cui racconta di come la piattaforma di videogiochi Nintendo abbia creato un vero e proprio Fashion Show sul quale si sono subito precipitati marchi come Fendi e Prada, Valentino e Balenciaga, segnala anche una partnership di Gucci con Tennis Clash, videogioco di recente sviluppato da Wildlife per Android e iOS.

Dal 18 di giugno gli avversari virtuali di chi si cimenterà nelle partite saranno una lei “Diana” e un lui “Jonah”, vestiti con capi griffati dalla maison.

Abbiamo visto nell’emergenza del coronavirus un torneo Atp Masters 1000 sospeso nella sua dimensione reale e mandato in scena in forma virtuale: l’Open di Madrid Virtual Pro giocato a fine aprile da 16 giocatori e 16 giocatrici reali attraverso il loro avatar di World Tennis Tour. La competizione, con un montepremi di 300.000 euro da devolvere in beneficienza aveva vinto tra i partecipanti anche Rafael Nadal e fabio Fognini. A vincerla erano poi stati l’highlander Andy Murray, su ogni palla anche quando impugna un joystick, e l’olandese Kiki Bertens.

Gli sviluppatori del videogioco avevano lavorato molto non solo sull’aspetto e sulle movenze dei giocatori ma anche sullo sfondo, l’ambientazione facendo misurare i giocatori in uno stadio il più possibile rassomigliate alla Caja Magica di Madrid.

E’ proprio su questa ricerca grafica che sembra puntare Tennis Clash, a giudicare dalle prime immagini disponibili. Accuratezza, personalizzazione ed eleganza dell’ambientazione per poi far scendere in campo Diana e Jonah con l’abbigliamento di della maison del gruppo Karing, dalle scarpe e le calze all’abbigliamento e al cappellino.

Il gioco è pensato per gli smartphone è stato inserito tra i migliori giochi competitivi del 2019

Gli e-games sono sempre più di tendenza, ormai in tanti settori. Sulla stessa linea si inquadra per esempio il lancio da parte di Hermes di un gioco virtuale legato al mondo dell’equitazione.