Vavassori/Sonego, semifinale a Cagliari: è grande Italia anche in doppio

Vavassori/Sonego, semifinale a Cagliari: è grande Italia anche in doppio

Lorenzo Sonego e Andrea Vavassori si confermano la nuova coppia di successo del tennis azzurro. Al Sardegna Open in corso al TC Cagliari, hanno raggiunto la semifinale dopo il 6-1 6-4 nel derby contro Andrea Pellegrino e Giulio Zeppieri.  A Cagliari, avevano iniziato il loro percorso battendo i numeri 1 del tabellone, Marcelo Melo e Jean-Julien Rojer, che assommano 64 titoli di doppio in due.

Sonego e Vavassori sono nati a sei giorni di distanza, nel maggio 1995. Hanno costruito un rapporto molto stretto. "Siamo come due fratelli che in campo lottano insieme, dandoci energia a vicenda, sia nei momenti positivi che nelle difficoltà" ha detto di recente a Gianluca Strocchi nell'intervista pubblicato sul sito della Federazione Italiana Tennis. In quell'occaione, ha confermato l'intenzione di chiedere "la wild card per il Foro Italico, dove nel settembre scorso abbiamo raggiunto i quarti superando Ram-Salisbury e cedendo solo al match tie-break a Peers-Venus. In seguito valuteremo cosa fare per il Roland Garros, se cioè Sonego avrà in programma anche il doppio o no”.


In semifinale, nella parte alta, ci potrebbe essere un derby tutto azzurro in caso di successo di Marco Cecchinato e Stefano Travaglia. I due azzurri hanno raggiunto i quarti dopo la sofferta vittoria 14-12 al match tiebreak contro i britannici Lloyd Glasspool e Jonny O'Mara, teste di serie numero 4.

Affrontano Federico Coria, il fratello minore dell'ex numero 3 del mondo Guillermo protagonista al primo turno di una battaglia di oltre tre ore con John Millman, e Daniel Evans, il britannico avversario di Lorenzo Musetti in singolare.


Tornano in campo anche Matteo e Jacopo Berrettini che affronteranno i due veterani Treat Huey e Frederik Nielsen, over 35 con un passato da top-20 in doppio.

Huey, filippino nato a Washington, ha vinto otto titoli di doppio e centrato una semifinale a Wimbledon nel 2016 con Max Mirnyi.

Nielsen, nipote di Kurt due volte finalista a Wimbledon, proprio ai Championships ha festeggiato il primo dei tre titoli in doppio nel circuito maggiore, in coppia con Jonathan Marray. Oggi numero 62 del mondo, ha un best ranking di numero 17 toccato nel 2013.


In corsa anche Simone Bolelli, che forma con l'argentino Andres Molteni la coppia con la più alta classifica tra quelle rimaste in tabellone. Teste di serie numero 2, Bolelli e Molteni sfideranno per un posto in semifinale gli statunitensi Taylor Fritz e Tommy Paul.