Tiscali.it
SEGUICI

Trento trattiene Urnaut in Italia

di Sportal.it   
Trento trattiene Urnaut in Italia


La sessione estiva 2015 di mercato fa registrare un’altra importante operazione in entrata per Trentino Volley: la società di Mosna si è infatti assicurata lo schiacciatore sloveno Tine Urnaut.

 

Si tratta di un grande colpo di mercato visto che il giocatore, nell’ultima stagione in maglia della Top Volley Latina, aveva un gran numero di richieste dall’Italia e dall’estero ma ha deciso di firmare con Trento un contratto biennale. Ventisette anni a settembre, 201 centimetri ed originario di Slovenj Gradec, Urnaut metterà a disposizione tutto il bagaglio di esperienza internazionale accumulato negli ultimi otto anni di carriera, trascorsi per la maggior parte in Italia (Piacenza, San Giustino e Vibo Valentia oltre che a Latina) ma con anche apparizioni importanti in Polonia (allo Zaksa Kedzierzyn-Kozle), Turchia (nella stagione 2013/14 con la maglia dell’Arkas Izmir sfidò anche la stessa Trentino Volley in Champions League), Slovenia (è cresciuto nel Bled) e Grecia, dove giocando con l’Olympiacos Piraeus è diventato fraterno amico di Mitar Djuric che ritroverà proprio a Trento nella prossima stagione. 

 

Durante l’ultimo campionato ha dimostrato ancora una volta le sue qualità di giocatore molto dotato dal punto di vista fisico ma completo pure dal lato tecnico, con statistiche di assoluta eccellenza non solo in attacco (quarto bomber della SuperLega grazie a 368 punti in 24 gare) ma anche in battuta (terzo aceman dietro Gasparini e Kaziyski) e ricezione. 

 

Urnaut sarà il primo sloveno della storia di Trentino Volley e si metterà a disposizione di Stoytchev solo dopo aver disputato il Campionato Europeo 2015 con la Slovenia (allenata da quest’anno da Andrea Giani).

 

“Appena è arrivata la proposta di Trentino Volley tutte le altre sono passate in secondo piano – ha ammesso Tine Urnaut - . E’ stata una decisione semplice perché, pur avendola incontrata solo da avversario, conosco bene questa Società e mi è sempre piaciuto lo spirito e l’organizzazione su cui può contare. Il progetto, l’allenatore, l’opportunità di restare qui almeno per due anni mi hanno convinto facilmente: questo è il miglior posto per giocare a pallavolo e crescere. Vestirò la maglia di un Club glorioso con l’obiettivo di migliorarmi ma anche di vincere, subito. Saremo una squadra giovane ma già molto determinata, desiderosa di ben figurare in ogni match. Ce ne saranno tanti da giocare,  ma personalmente mi fa particolarmente piacere ritrovare il clima della CEV Champions League”.

di Sportal.it   
I più recenti
Volley: Vnl Finals. Azzurre battono Usa e volano in semifinale
Volley: Vnl Finals. Azzurre battono Usa e volano in semifinale
Volley: Finals Vnl donne, Egonu Serve tempo per essere costanti
Volley: Finals Vnl donne, Egonu Serve tempo per essere costanti
Volley: Nations League. Italia sconfitta 3-0 dalla Polonia
Volley: Nations League. Italia sconfitta 3-0 dalla Polonia
Volley: Rana Verona. Bonisoli firma per altri tre anni
Volley: Rana Verona. Bonisoli firma per altri tre anni
Le Rubriche

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Pierangelo Sapegno

Giornalista e scrittore, ha iniziato la sua carriera giornalistica nella tv...

Andrea Curreli

Cagliaritano classe '73 e tifoso del Cagliari. Studi classici e laurea in...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Italo Cucci

La Barba al palo, la rubrica video a cura di Italo Cucci, famoso giornalista...