Atalanta quarta, colpo Frosinone contro Samp

Atalanta quarta, colpo Frosinone contro Samp
di Adnkronos

Roma, 10 feb. - (AdnKronos) - L'Atalanta rimonta e batte 2-1 la Spal e resta in piena corsa per la qualificazione alla prossima Champions League agganciando Roma e Lazio al 4° posto con 38 punti, in attesa del Milan, che ha due punti in meno e giocherà stasera in casa contro il Cagliari. Grande colpo esterno del Frosinone che si impone a sorpresa, con un gol di Ciofani, a 'Marassi' sulla Sampdoria che subisce il sorpasso all'ottavo posto da parte del Torino che soffre tremendamente nei minuti finali ma supera 1-0 l'Udinese. A meritare la copertina è la squadra di Gasperini che all'Azzurri d'Italia inizia lenta soffrendo la Spal, che dopo aver sfiorato il gol con Petagna, passa in vantaggio all'8' sempre con l'ex di turno che batte Berisha di testa su cross di Kurtic. Con il passare dei minuti crescono i padroni di casa che vanno vicini al pari in almeno tre occasioni, due volte con Gomez e con Ilicic. La partita cambia nella ripresa con gli uomini di Gasperini che chiudono gli emiliani nella loro metà campo. Al 12' arriva il pari: Zapata si allarga sulla sinistra e serve Ilicic che di destro batte Viviano. Il gol partita lo firma Zapata al 36' bravo a deviare in rete un cross basso di Hateboer. Pesante ko casalingo invece per la Sampdoria che perde 1-0 a Marassi contro il Frosinone incassando la seconda sconfitta di fila e complicando la corsa ad un posto in Europa League. Grande colpo invece per i ciociari che alimentano le speranze salvezza. Sin dalle prime battute del match è la formazione di Giampaolo a fare il gioco con i ciociari chiusi nella loro metà campo e pronti a ripartire. Al 25' minuto, alla prima vera sortita offensiva gli ospiti passano in vantaggio con Ciofani che insacca di forza un cross teso di Goldaniga. I doriani reagiscono ma Sportiello è attento sia su Quagliarella sia su Linetty. Il copione non cambia nella ripresa con i blucerchiati ad attaccare ma senza trovare mai ritmo e costruendo solo una vera palla gol con un colpo di testa ravvicinato di Colley sul quale Sportiello compie una prodezza da tre punti. La squadra di Baroni resta penultima ma sale a quota 16, a due lunghezze da Empoli e Bologna. Infine vittoria per 1-0 del Torino sull'Udinese che incassa la terza sconfitta nelle ultime 4 partite e continua a viaggiare in acque pericolose di classifica. I granata partono meglio e sprecano una grande chance con Belotti sul cui colpo di testa a colpo sicuro salva con un prodigioso intervento Musso. I granata passano poco dopo la mezz'ora con Ola Aina a segno di testa su un preciso cross di Ansaldi dalla sinistra. Nella ripresa i padroni di casa vanno più volte vicini al raddoppio che non arriva un po' per la bravura del portiere bianconero un po' per l'imprecisione dei giocatori granata. Dopo l'espulsione di Mazzarri per proteste il match si accende nei minuti finali. Al 32' Guida concede ai friulani un rigore per fallo di Djidji in area su Okaka. Dagli 11 metri Sirigu intuisce l'angolo di tiro di De Paul e salva i suoi. A due minuti dal 90' Okaka pareggia ma Guida annulla, dopo aver rivisto l'azione al Var, per la posizione irregolare di Lasagna che ostruiva la visuale a Sirigu. Dopo 11 minuti di recupero i granata, calati fisicamente alla distanza, possono comunque festeggiare.