'Confronto con Tommasi, no diktat nomi'

'Confronto con Tommasi, no diktat nomi'
di ANSA

(ANSA) - ROMA, 20 SET - "Il nome del candidato? Non c'è preclusione su nulla, ma questo 73% non può accettare che qualcuno imponga dei diktat sui nomi e non sui contenuti. Riteniamo che ciascuno di noi ha le capacità di poter essere l'attuatore di quelle idee e di quei progetti". È quanto tiene a specificare il presidente della Lega Pro, Gabriele Gravina, al termine dell'incontro tra tutte le componenti della Figc per confrontarsi su una possibile strategia comune in vista delle elezioni che si terranno il 22 ottobre. "Siamo in linea sui contenuti - ha aggiunto Gravina - ora cerchiamo di allargare la base. Il nome lo faremo a brevissimo, abbiamo bisogno all'interno del 73% di confrontarci su alcune tematiche con tutti. Con l'Aic ci vedremo a brevissimo e sicuramente troveremo la migliore sintonia possibile".