Tensioni tra tifosi della Lazio e la polizia, un vigile urbano è rimasto ferito

E' accaduto vicino allo stadio Olimpico poco prima della finale di Coppa Italia tra Atalanta e Lazio. Tre i tifosi arrestati

Tensioni tra tifosi della Lazio e la  polizia,  un vigile urbano è rimasto ferito
TiscaliNews

Tensione tra gli ultrà della Lazio e la Polizia si sono verificati all'esterno dello stadio Olimpico prima dell'inizio della finale di coppa Italia con l'Atalanta. I tifosi, secondo quanto si apprende, avevano i volti travisati e - dopo aver lanciato oggetti contro le forze di polizia - hanno incendiato una macchina della Polizia Municipale nei pressi di Ponte Milvio. A quel punto è partita una carica di alleggerimento da parte della Polizia, che ha risposto anche con gli idranti.

Ferito un vigile

In duecento, per lo più tifosi biancocelesti, si sono radunati da Ponte Milvio diretti in curva nord attaccando il contingente del Reparto mobile sul posto. L'ultima di tre cariche di alleggerimento, 5 minuti fa, davanti alla Farnesina. Almeno 30 le bombe carta fatte esplodere in strada. Al gruppo di tifosi della Lazio con il volto coperto che ha cercato di sfondare il cordone, la polizia ha risposto con una carica di alleggerimento e l'uso degli idranti. Un vigile è rimasto ferito all'orecchio nel corso dei tafferugli. Alcuni ultrà della Lazio avrebbero lanciato oggetti e una molotov contro un'auto della polizia locale, che avrebbe poi preso fuoco.

Tre i tifosi arrestati 

Sono tre al momento i tifosi arrestati. La polizia è riuscita a intercettare alcuni ultrà appartenenti al gruppo che ha lanciato oggetti contro le forze dell'ordine e una molotov contro un'auto della polizia locale. E' al vaglio la posizione di altri per verificare le responsabilità nel lancio del materiale incendiario, anche grazie alla visione delle immagini.