Cristiano Ronaldo: "Lo stupro è un crimine riprovevole ma io ho la coscienza pulita"

Il fantasista portoghese della Juve su "Twitter": "Mi rifiuto di alimentare lo spettacolo mediatico e attendo con tranquillità i risultati delle indagini"

Cristiano Ronaldo: 'Lo stupro è un crimine riprovevole ma io ho la coscienza pulita'
TiscaliNews

Cristiano Ronaldo non ci sta, grida la sua innocenza e passa al contrattacco. Le accuse di stupro da parte di Kathryn Mayorga hanno trascinato il fantasista portoghese della Juve in una bufera mediatica che non accenna ad attenuarsi. Esattamente una settimana fa, il 27 settembre 2018, la ragazza ha presentato una denuncia civile contro il campione lusitano, spiegando di aver ricevuto 375 mila dollari dopo essere stata costretta a firmare un accordo di riservatezza che la obbligava al silenzio. La polizia di Las Vegas ha riaperto le indagini sulla presunta violenza sessuale subita da Mayorga il 13 giugno del 2009.

"Nulla pesa sulla mia coscienza"

CR7 ha subito respinto le accuse e ora ribadisce la sua teoria difensiva. "Attendo con ansia il risultato di eventuali indagini e processi, perché nulla pesa sulla mia coscienza - ha cinguettato il fantasista su Twitter -. Nego fermamente le accuse rivolte contro di me. Lo stupro è un crimine abominevole che va contro tutto ciò che sono e tutto ciò in cui credo".

"Rifiuto di alimentare lo spettacolo mediatico"

"Sono intenzionato a cancellare il mio nome da questa storia e mi rifiuto di alimentare ulteriormente lo spettacolo mediatico di chi cerca di promuoversi a mie spese", ha aggiunto CR7. Il portoghese ostenta tranquillità. Il 2 ottobre ha seguito la sfida di Champions League della Juve  contro gli svizzeri dello Young Boys dalla tribuna perché squalificato. Ma il portoghese si è presentato sugli spalti insieme alla sua compagna Georgina.

Mayorga avrebbe "pensato al suicidio"

Intanto The Sun ha pubblicato alcune immagini della serata trascorsa da Ronaldo a Las Vegas in compagnia di Kathryn Mayorga. I due ragazzi, lui aveva 25 anni e lui 24, scherzano in discoteca. Sempre il quotidiano inglese riporta le dichiarazioni dell'avvocato Leslie Stovall che sostiene le accuse della ragazza americana. Secondo quanto riferito dal legale, Mayorga avrebbe "pensato al suicidio" e sofferto per alcuni anni di problemi mentali a causa della presunta violenza subita.