Cristiano Ronaldo inossidabile a 35 anni? Tutto merito di questa semplice dieta

Il fantasista portoghese della Juve segue un rigido regime alimentare con carne di pollo, pesce e verdure. Poi allenamenti costanti e 8-9 ore di sonno

di Redazione Tiscali Sport

"Non accettate mai un invito a cena da Cristiano Ronaldo. In tavola trovate solo insalata e pollo. Solo acqua e niente bibite". La "brutta esperienza" raccontata con tanta ironia da Patrice Evra ricordando i tempi della comune militanza nel Manchester United non è una leggenda. Per competere ad altissimi livelli, il fantasista portoghese della Juve segue una dieta semplice ma rigorosa. Il regime alimentare che permette a CR7 di correre e segnare senza sentire il peso di quasi 35 anni (è nato il 5 febbraio 1985) è stato svelato dal quotidiano inglese The Sun.

La dieta di CR7

Ronaldo mangia anche sei volte al giorno, dosando con cura gli alimenti. Si parte con la colazione quasi sempre salata: prosciutto, formaggio e yogurt magri, spremuta di agrumi. Poi la prima seduta di addominali e l'allenamento. A pranzo cibi facilmente digeribili spesso "pollo con ensalada" o in alternativa pesce (tonno, pesce spada o merluzzo) ma sempre con la verdura. Allenamento in palestra con un preciso programma (pesi, pilates e cardio) e merenda con toast e frutta. Verso le 20.30 cena in famiglia e nuovamente pesce o carne e verdure.

Dormire è "molto importante"

Una dieta ferrea integrata da 8-9 ore di sonno. Alle 23 in casa Ronaldo non ci sono più luci accese. "Dormire bene è davvero importante per ottenere il massimo dall'allenamento. Aiuta a recuperare i muscoli, il che è molto importante", il pensiero di Cristiano Ronaldo