"Era solo uno scherzo, un malinteso": così Diletta commenta i cori del San Paolo

La presentatrice di "DAZN" smorza le polemiche per il coro sessista dei tifosi del Napoli: "A volte sembra che tutto ciò che faccio diventi virale"

'Era solo uno scherzo, un malinteso': così Diletta commenta i cori del San Paolo
di Redazione Tiscali Sport

"Fuori le tette, Diletta, fuori le tette". Così urlavano i tifosi del Napoli mentre Leotta camminava a bordo campo del San Paolo al termine della vittoriosa sfida contro il Brescia. E l'inviata e conduttrice di DAZN rispondeva con un sorriso di circostanza sulle labbra e il pollice verso.

Coro "sessista" e bufera mediatica

Ma l' "omaggio" dei tifosi partenopei a Diletta Leotta poi si era trasformato in una bufera mediatica perché il contenuto del coro non era ironico ma sessista. E la notizia aveva varcato i confini nazionali conquistando le cronache spagnole e inglesi. A distanza di quasi dieci giorni da quell'episodio e proprio sul sito di un popolare giornale britannico come The Sun, la presentatrice tv ha voluto commentare gli sexist chants dei tifosi del Napoli.

"Era solo uno scherzo"

Diletta ha preferito chiudere le polemiche derubricando il sessismo a "un malinteso", "uno scherzo". "È stato un malinteso - ha detto Leotta al quotidiano inglese -. I tifosi del Napoli mi hanno supportato per tutta la partita, poi hanno provato ad andare oltre dopo la vittoria del Napoli. Ma era solo uno scherzo". E il pollice verso rivolto alla tribuna? "La mia reazione è stata parte dell'ironia del momento. A volte sembra che tutto ciò che faccio diventi virale", ha spiegato Leotta.