Un incendio devasta il centro del Flamengo: è strage di baby-calciatori

Le fiamme sono divampate quando ragazzini e allenatori stavano dormendo nei loro alloggi. Dieci vittime e tre feriti gravi. Il dolore dell'ex Leonardo

dida:
Codice da incorporare:
di Redazione Tiscali Sport

Il Brasile è sotto shock per la morte dei baby-calciatori del Flamengo morti tra le fiamme durante l'incendio che ha devastato il centro del club Rubro-Negro. Nella notte un incendio ha distrutto gli alloggi del centro di Urubu's Nest che ospita i calciatori che hanno tra i 14 ei 16 anni. Il tragico bilancio è di dieci morti, sei giocatori e quattro impiegati di Flamengo. Ci sono anche tre feriti gravi.

L'incendio è scoppiato quando i ragazzini stavano dormendo

Ancora ignota l'origine dell'incendio. Secondo le prime ricostruzioni dei vigili del fuoco, il fuoco è divampato proprio nell'alloggio dei ragazzini del Flamengo. Il tenente dei "Bombeiros", Douglas Renault, ha dichiarato "che tutte le vittime stavano dormendo quando è scoppiato l'incendio. Un dirigente del club ha riferito al quotidiano Globo che due dei calciatori erano in libertà vigilata.

Leonardo: "Inseguivano il sogno di diventare calciatori"

Tanta commozione tra gli ex campioni del Flamengo. Tra loro il dg dell'area sportiva del Milan, Leonardo. "Sono molto toccato da quello che è successo al centro Ninho do Urubu, quando ho cominciato a giocare nelle giovanili del Flamengo c'era solo il terreno e il sogno di costruire un centro sportivo di alto livello". "Vorrei abbracciare tutte le famiglie delle vittime dell'incendio. Il mio pensiero e la mia preghiera sono per quei giovani che inseguivano il sogno di diventare calciatori", ha aggiunto Leonardo, che ha giocato nelle giovanili dal 1984 al 1987 e poi nella prima squadra del Flamengo.

Paquetà: "Sogni e traguardi interrotti da una tragedia"

Flamengo prima e Milan oggi sono le squadre di Lucas Paquetà. "La tristezza che ci lascia questa notizia è immensa - ha scritto il brasiliano -. Ho passato 12 anni della mia vita vivendo quell'ambiente: il desiderio di diventare ragazzo dalle giovanili, sogni e traguardi interrotti da una tragedia a cui non riesco a credere! Auguro forza alla famiglia e agli amici, affinchè Dio possa confortare il cuore di ognuno! Preghiamo".

Pelé: "Un giorno molto triste per il calcio brasiliano"

Anche la leggenda del calcio Pelé ha espresso il proprio dolore. "La mia giornata è iniziata con la notizia dell'incendio del centro di allenamento del Flamengo. Un luogo dove i giovani inseguono i loro sogni. È un giorno molto triste per il calcio brasiliano", ha scritto O Rey su Twitter.

Vinicius Junior: "Una notizia tristissima"

Nelle giovanili del Flamengo è cresciuto anche Vinícius Júnior, il fenomeno acquistato nel 2018 dal Real Madrid. "E' una notizia tristissima: preghiamo per tutti. Forza, forza, forza!", ha scritto sui social l'attaccante delle merengues.