Ancora Messi sul tetto del mondo: Pallone d'oro per la sesta volta. Nessuno come lui nella storia

"Ricordo qualche anno fa, quando venni qui a Parigi a ritirare il mio primo Pallone d'oro. Avevo 22 anni e tutto questo era impensabile. Ma non bisogna mai smettere di sognare". A de Ligt il 'Raymond Kopa, miglior giovane. Alisson miglior portiere

Per Lionel Messi il 6° Pallone d'oro (Ansa)
Per Lionel Messi il 6° Pallone d'oro (Ansa)
TiscaliNews

Lionel Messi si è aggiudicato stasera per la sesta volta il Pallone d'Oro. E' il primo giocatore della storia a vincere 6 volte il trofeo.

"Mai smettere di sognare"

"Ricordo qualche anno fa, quando venni qui a Parigi a ritirare il mio primo Pallone d'oro. Avevo 22 anni e tutto questo era impensabile. Ma non bisogna mai smettere di sognare": lo ha detto Messi, ricevendo dalle mani di Didier Drogba il suo 6/o Pallone d'Oro, un record assoluto mai raggiunto da nessun calciatore. Messi ha ringraziato "i compagni, il club, la famiglia", ed ha aggiunto: "non bisogna mai smettere di sognare, bisogna sempre lavorare, migliorarsi. Ringrazio Dio, sono molto fortunato, sono benedetto perché adoro il calcio. Ho ancora qualche anno, poi dovrò abbandonarlo e sarà difficile, il tempo passa molto velocemente".

Messi (Ansa)

Trofeo Jascin

Il portiere del Brasile e del Liverpool, Alisson Becker, è il primo vincitore del Trofeo Jascin, il riconoscimento intitolato al grande portiere dell'URSS unico numero 1 vincitore del Pallone d'Oro. Alisson ha vinto davanti a Marc-André Ter Stegen (Barcellona) e Ederson (Manchester City). Per le donne, il trofeo - senza sorprese - è andato all'americana Megan Rapinoe, vincitrice dei mondiali con gli Stati Uniti e capocannoniere del torneo.

Trofeo "Raymond Kopa"

Il difensore olandese della Juventus, l'anno scorso all'Ajax, Matthijs de Ligt, ha vinto il trofeo "Raymond Kopa" nella serata del Pallone d'Oro a Parigi. Il premio, che de Ligt ha ricevuto dalle mani del vincitore dell'anno scorso, Kylian Mbappé, è un riconoscimento al miglior giovane calciatore dell'anno.

Messi col Pallone d'oro (Ansa)

Assente Ronaldo

Già assente l'anno scorso, quando arrivò secondo dietro Luka Modric, Cristiano Ronaldo, con ogni probabilità fuori dal podio del Pallone d'oro, non sarà presente neppure stasera alla prestigiosa cerimonia, che sta cominciando a Parigi al Teatro Chatelet. Secondo i giornalisti francesi presenti, CR7 avrebbe spiegato la sua assenza con la necessità di essere presente al Gran Gala del Calcio, a Milano, dove - al contrario di Parigi - potrebbe vedersi assegnare il premio come miglior giocatore del campionato italiano.

Questa la classifica ufficiale dal 30/o posto del Pallone d'oro 2019 annunciata questo pomeriggio a Parigi.

28 - ex aequo: Joao Felix (Portogallo/Atletico Madrid), Marquinhos (Brasile/PSG) e Donny van de Beek (Olanda/Ajax).
26 - ex aequo: Georginio Wijnaldum (Olanda,Liverpool) e Karim Benzema (Francia/Real Madrid).
24 - ex aequo: Kalidou Koulibaly (Senegal/Napoli) e Marc-André Ter Stegen (Germania/Barcellona).
23 - Hugo Lloris (Francia/Tottenham).
22 - Son Heung-min (Corea del Sud/Tottenham).
20 - ex aequo: Pierre-Emerick Aubameyang (Gabon/Arsenal) e Dusan Tadic (Serbia/Ajax).
19 - Trent Alexander-Arnold (Inghilterra/Liverpool).
18 - Antoine Griezmann (Francia/Atletico Madrid poi Barcellona).
17 - Roberto Firmino (Brasile/Liverpool).
16 - Sergio Agüero (Argentina/Manchester City).
15 - Matthijs de Ligt (Olanda/Ajax poi Juventus).
14 - Kevin de Bruyne (Belgio/Manchester City).
13 - Eden Hazard (Belgio/Chelsea poi Real Madrid).
12 - Raheem Sterling (Inghilterra/Manchester City).
11 - Frenkie de Jong (Olanda/Ajax poi Barcellona).

Paratici 'premia' CR7, meritava Pallone d'Oro

Per Cristiano Ronaldo "non è un momento difficile". Lo sottolinea il Chief Football Officier della Juventus, Fabio Paratici, a margine del Gran Galà del Calcio. "Lo abbiamo sempre detto - ricorda Paratici - che secondo noi meritava di vincere il Pallone d'Oro, le classifiche dei premi sono sempre opinabili. Per lui non è un momento difficile, è stato fuori per un periodo dagli allenamenti a causa di un colpo al ginocchio e lo ringraziamo per quanto fatto in condizioni non ottimali".