Milan e Bonucci, primi veleni: "Problemi con lo spogliatoio"

L'ex juventino è stato monimato capitano ma non è considerato il leader della squadra ed è "ritenuto troppo ingombrante" da alcuni compagni

Milan e Bonucci, primi veleni: 'Problemi con lo spogliatoio'
©Getty Images
di Sportal.it

La pesante sconfitta contro la Sampdoria e la crisi d'identità del Milan, con conseguente sfuriata della dirigenza, stanno provocando i primi scricchiolii anche nello spogliatoio. Il Corriere dello Sport scrive di alcune indiscrezioni che raccontano di piccoli contrasti e malumori tra Leonardo Bonucci e parte del gruppo rossonero. L'ex Juventus è "ritenuto troppo ingombrante" a causa di "qualche eccesso di troppo nei comportamenti e negli atteggiamenti, all'interno e al di fuori del campo, per di più accompagnati da prestazioni tutt’altro che esaltanti".

Bonucci non è considerato il leader della squadra

Per alcuni giocatori, Bonucci, nominato capitano dall'alto, si è preso troppo facilmente il ruolo di leader del Diavolo, dopo essere arrivato a Milanello da soli 2 mesi. Una inquietudine che rischia di sfociare in qualcosa di più grande se i risultati negativi dovessero continuare. Intanto il giocatore è stato tra i più contestati della squadra dopo Genova, insieme al tecnico Vincenzo Montella, che ha cambiato il modulo proprio per venire incontro all'ex centrale bianconero.