Strapagato ma sempre infortunato: Neymar non è più l' "affare del secolo"

Nuovo infortunio in una amichevole del Brasile e stop di un mese. Dall'arrivo a Parigi ha perso la metà degli incontri del Paris Saint Germain

di Redazione Tiscali Sport

L'affare del secolo. Neymar è stato definito così nell'estate del 2017 grazie al clamoroso passaggio dal Barcellona al Paris Saint Germain. Tutto merito dei 222 milioni versati ai catalani da Nasser Al-Khelaifi, patron qatariota del Psg, e dei 30 milioni netti garantiti al fantasista brasiliano per cinque anni di contratto.

Nuovo infortunio e stop di un mese

Ma oggi in molti a Parigi iniziano a storcere il naso davanti a O' Ney e non solo per la telenovela del mercato estivo legata all'ipotetico ritorno in Spagna (Barça o Real). Neymar si è fatto male nuovamente. L'infortunio che ha riportato nell'amichevole Brasile-Nigeria lo costringerà a stare fermo per un mese.

Ha perso la metà degli incontri del Psg

"Il ritorno alle competizioni è valutato in quattro settimane", ha fatto sapere con una nota il club parigino. Salterà quindi il ritorno in Champions League e almeno 6 partite ufficiali del Psg. E' l'infortunio numero 15 da quando è a Parigi, ha scritto il quotidiano spagnolo As. Statistiche alla mano, Neymar ha passato lontano dal campo 322 giorni che diventeranno 352 con il nuovo infortunio. Impressionante anche il numero di partite non giocate: 51. In sintesi Neymar ha perso la metà degli incontri che doveva disputare con il Psg.