Tiscali.it
SEGUICI

Il portiere e la dipendenza da antidolorifico: "Come prendere 6 dosi di eroina al giorno"

Chris Kirkland, che ha giocato nel Liverpool e nella nazionale inglese, racconta il suo dramma: "È una droga tremenda, mi ha quasi ucciso"

Andrea Currelidi A.C. - Tiscali Sport   
Chris Kirkland con la maglia del Liverpool (Twitter)
Chris Kirkland con la maglia del Liverpool (Twitter)

Un antidolorifico per curare i problemi alla schiena, il consumo eccessivo e la voglia di farla finita. La storia di Chris Kirkland è fatta di dipendenza, depressione e voglia di continuare a vivere. Era il portiere del Liverpool (45 presenze con i Reds dal 2001 al 2006) e dell'Inghilterra (una presenza nell'agosto 2006) ma poi la sua carriera è andata lentamente in declino. Tutta colpa di un infortunio alla schiena rimediato durante un allenamento del Liverpool che non è mai guarito ed è andato a peggiorare dopo il passaggio al Wigan nel 2006.

"Prendevo l'equivalente di sei dosi di eroina al giorno"

Nella stagione 2009-10 il problema si è aggravato e per curare i forti dolori alla schiena ha iniziato a prendere antidolorifici. Per continuare a giocare, Kirkland ha utilizzato il Tramadol per poi abusarne. Nel 2016, dopo dieci anni di dipendenza dal medicinale, è salito sul tetto di un palazzo di otto piani e ha pensato di togliersi la vita. Ha abbandonato il Bury Football Club nel precampionato e ha scelto la rehab. "Quando lo assumevo rischiavo di morire, poi sono andato in rehab e ho scoperto che stavo prendendo l'equivalente di sei dosi di eroina al giorno. È una droga tremenda, mi ha quasi ucciso".

Le pillole ordinate tramite internet

Kirkland oggi ha 41 anni e dal 2016 conduce una campagna di sensibilizzazione contro la dipendenza da farmaci raccontando la sua storia. "Non dovresti prendere più di 400 milligrammi al giorno di Tramadol, ma io ne prendevo 1.000 milligrammi tutti i giorni - ha detto a The Sun -. Quando giocavo nello Sheffield Wednesday (2012-2015) ero arrivato a 2.500 milligrammi. Ordinavo 100 pillole via Internet dall'India e le consumavo facilmente in una settimana. Le nascondevo in macchina perché non volevo che mia moglie se ne accorgesse. In rehab mi hanno detto che l'unica ragione per cui sono vivo è la mia forma fisica".

"Pensavo che non avrei mai sviluppato una dipendenza" 

"Pensavo che non avrei mai sviluppato una dipendenza - ha raccontato ancora l'ex portiere -. Sono abbastanza forte da prendere le pastiglie solo quando ne ho bisogno, ma il mio corpo ne aveva sempre più bisogno e sono diventato totalmente dipendente". Nel 2015 la carriera professionistica di Kirkland era virtualmente conclusa con le poche presenze al Preston North End (5 nel 2015-16) e il precampionato con il Bury (2016). "Ho preso un sacco di antidolorifici quando ero con il Bury, loro non lo sapevano. Il mio stato mentale era peggiorato. Nel precampionato eravamo in un condominio. La prima notte sono andato all'ultimo piano e sono salito sul tetto. Stavo male, piangevo a dirotto e pensavo che dovevo farla finita. La seconda notte ero di nuovo lì e stavo per saltare giù ma poi mi sono tirato indietro".

             

Andrea Currelidi A.C. - Tiscali Sport   
I più recenti
Anche Mbappé contro Le Pen, fermiamo estremisti alle porte
Anche Mbappé contro Le Pen, fermiamo estremisti alle porte
Calcio:Figo 'mondiale 2030 occasione unica per unire continenti'
Calcio:Figo 'mondiale 2030 occasione unica per unire continenti'
Sky, 1 milione 194 mila spettatori medi per Italia-Albania
Sky, 1 milione 194 mila spettatori medi per Italia-Albania
Appello voto Thuram,FFF 'Giusto esprimersi ma restiamo neutrali'
Appello voto Thuram,FFF 'Giusto esprimersi ma restiamo neutrali'
Le Rubriche

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Pierangelo Sapegno

Giornalista e scrittore, ha iniziato la sua carriera giornalistica nella tv...

Andrea Curreli

Cagliaritano classe '73 e tifoso del Cagliari. Studi classici e laurea in...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Italo Cucci

La Barba al palo, la rubrica video a cura di Italo Cucci, famoso giornalista...