Nandez: "La mia testa è sempre stata a Cagliari. Gioco con molta grinta"

Il nuovo centrocampista rossoblù: "Tabarez mi ha raccomandato caldamente Cagliari. L'obiettivo è la salvezza, ma la squadra è forte"

TiscaliNews

Nahitan Nandez è ufficialmente un giocatore del Cagliari. Il centrocampista uruguaiano che ha giocato nelle scorse settimane le ultime partite con gli argentini del Boca Juniors è stato presentato dalla società rossoblù. "Di questo trasferimento se ne sta parlando da tanto, ma la mia testa è sempre stata a Cagliari. Mi sto godendo i primi giorni qui, è davvero un bell'ambiente. Sono contento di essere in Sardegna", ha detto "El Leon".

"L'obiettivo è la salvezza, ma la squadra è forte"

Un giocatore conteso da diverse squadre. "Ho avuto altre richieste - ha spiegato - ma il progetto della società mi è piaciuto subito. L'obiettivo è la salvezza, ma la squadra è forte, perché non sognare? Dobbiamo anche essere ambiziosi. Vogliamo essere una squadra sempre difficile da affrontare". In Argentina ha parlato con De Rossi, il giocatore della Roma che ha attraversato l'Atlantico in direzione opposta. "Mi ha detto che stavo andando in un campionato molto competitivo e una città molto bella", ha raccontato.

"Gioco con molta grinta"

Indosserà la maglia numero 18. "È stato il mio primo numero da quando avevo quattro anni - ha ricordato - Ed è stato anche il numero di maglia che ho indossato in Nazionale". Caratteristiche tecniche. "Non ho nessun problema a occupare qualsiasi posizione in mediana - ha chiarito -. Nel Boca giocavo più interno, in nazionale più esterno. Gioco con molta grinta".

"Tabarez mi ha raccomandato caldamente Cagliari"

In Sud America, prima di partire, ha parlato con un allenatore nel cuore dei supporter rossoblù, Tabarez, suo tecnico in Nazionale. "Mi ha raccomandato caldamente Cagliari - ha riferito - spero di fare bene come hanno fatto anche i grandi giocatori che sono stati in Sardegna". Dopo la conferenza stampa Nandez ha incontrato i tifosi: per lui grande entusiasmo.