Messi chiama Neymar, le italiane però non stanno a guardare. Koulibaly verso la Premier League

Lo juventino Douglas Costa potrebbe accasarsi al Psg. Gli Agnelli stanno valutando insieme a Sarri. Da Torino potrebbe andare via anche Cancelo, fra i desiderata del Manchester City

Kalidou Koulibaly
Kalidou Koulibaly
TiscaliNews

Sarebbero ben 95 i milioni di euro che Pep Guardiola avrebbe stanziato per portare sotto la sua ala Kalidou Koulibaly. Di fronte a una offerta simile, a qualunque team, quindi anche a quello di De Laurentiis, tremano i polsi. Che fare? La società partenopea con tutto quel ben di dio potrebbe permettersi di fare un pensierino più serio su James Rodriguez e prelevare Manolas (36 milioni di clausola rescissoria) dalla Roma. De Laurentiis è tentato e a Koulibaly l’idea di giocare in Premier League non dispiace. Potrebbe essere un ottimo affare per tutte e tre le parti in causa.

Neymar e Messi

Il calcio estero potrebbe riservare anche altre sorprese: Neymar potrebbe rifare le valigie per tornare al Real (“casa mia”). Se l’operazione si fa, si aprirebbero le porte per Griezmann al Psg. Di mezzo ci sarebbero un bel po’ di carte da vagliare e firmare. Cavalli di ritorno che tutti vorrebbero cavalcare. Del resto Neymar ha uno sponsor davvero molto importante, Lionel Messi. Sarebbe proprio l'argentino - ha scritto El Mundo - il deus ex machina di questa operazione di calciomercato, tanto da chiedere al club di puntare tutto sul rientro di O'Ney.

Juve Douglas Costa e Pogba

In Italia, si sta prospettando un trasferimento clamoroso: lo juventino Douglas Costa potrebbe accasarsi al Psg. Gli Agnelli stanno valutando insieme a Sarri. Da Torino potrebbe andare via anche Cancelo, fra i desiderata del Manchester City (si tratta sulla base di 55-60 milioni), e anche in questo caso ritorna il nome di Douglas Costa. Il PSG di Leonardo ha avviato i contatti e sondato il terreno con l'entourage del giocatore: ci sarebbe stato anche un vero e proprio incontro, ma l'operazione con la Juve non sarà semplice, perché pure in questo caso la base di partenza è di 50 milioni di euro. Il sogno della Juve di riprendersi Pogba potrebbe avverarsi, ma la i bianconeri non sembrano intenzionati a tagliarsi le vene, perché tale verrebbe considerato l’esborso di 150 milioni, perché questo è quanto chiede il Manchester Utd.  Gli Agnelli però hanno chiesto a Paratici di lavorare su contropartite tecniche. Si farà? E’ solo una questione di tempo e di soldi: tanti.

Tornando al Napoli

Tornando al Napoli, James è a un passo: trovata l'intesa col Real Madrid, che avrebbe accettato il prestito con diritto di riscatto. Manolas resta l’altro obiettivo principe per la difesa: bisogna lavorare ai fianchi della Roma per trovare un accordo. In pista anche il Milan: oltre ad aver preso l’ex Empoli Rade Krunic, il direttore tecnico Paolo Maldini, d'accordo con Giampaolo, vuole irrobustire ulteriormente il centrocampo: piace Jordan Veretout che con la Fiorentina ha mostrato qualità da regista e da mezzala. Per La Gazzetta dello Sport, Mario Giuffredi, l’agente del francese, ha già parlato con i dirigenti del Milan. Pare ci siano molte convergenze, ma si parla anche di non meno di 20 milioni di euro, altrimenti grazie, scusa e arrivederci.

Le mosse del Milan

Sempre per la mediana il club rossonero cerca Gaston Pereiro, trequartista uruguaiano del PSV Eindhoven. I contatti con Paco Casal, agente del ragazzo, sono a un buon punto, al punto che pure lui, secondo quanto riportato da Gianluca Di Marzio, sarebbe passato per la sede dei rossoneri. Il club olandese chiede circa 20 milioni di euro, motivo per il quale dovrebbe essere una alternativa a Veretout. Il Milan, che oltre con l’agente, vorrebbe sondare la disponibilità al trasferimento di Stefano Sensi. Il Milan vuole parlare con il Sassuolo. Più problematico arrivare a Lorenzo Pellegrini della Roma (che ha una clausola di rescissione da 30 milioni e piace anche ad altri club come il Napoli).

Il futuro di Caldara

A Maldini piace molto anche il Samp Dennis Praet. Nella prossima stagione, il Milan vuole una difesa più consistente: Dejan Lovren del Liverpool (chiuso da Matip e Van Dijk) potrebbe essere la soluzione migliore: nell’ultimo campionato il croato ha totalizzato solo 18 presenze, quindi vuol cambiare aria.  I Reds sono disposti a cederlo, ma il Milan vuole anche strappare uno sconto sull'ingaggio (oggi prende 5 milioni l'anno). Inoltre, Maldini vorrebbe infatti regalare a Giampaolo almeno uno fra Gianluca Mancini dell'Atalanta e Joachim Andersen della Sampdoria. I due giocatori sono giovani e sarebbe facile, in futuro, rivenderli a cifre più alte rispetto a quelle investite. Rispondono quindi perfettamente all'identikit tracciato dall'amministratore delegato del Milan Ivan Gazidis. Ora si deve capire quale sarà il futuro di Caldara, che nella passata stagione non è quasi mai bene. Il Milan gli darà fiducia, ma si aspetta input positivi.