Ibrahimovic: "Voglio l'Italia".Ma c'è un problema che blocca la trattativa con il Milan

Il bomber svedese chiede 18 mesi di contratto ma il Milan offre un accordo di 6 mesi da 4 milioni di ingaggio con l’opzione per la stagione successiva

Ibrahimovic: 'Voglio l'Italia'.Ma c'è un problema che blocca la trattativa con il Milan
di Redazione Tiscali Sport

Il futuro di Ibrahimovic è in Italia. Il bomber svedese non cita la trattativa in corso con il Milan, ma rivela per la prima volta in questi mesi che la destinazione più gradita è il Belpaese. "Presto in Italia. Andrò in una squadra che deve vincere di nuovo", ha detto Ibrahimovic al magazine GQ Italia. "Solo così riuscirò a trovare gli stimoli necessari per sorprendervi ancora - ha aggiunto Zlatan -. Come calciatore non si tratta solo di scegliere una squadra, ci sono altri fattori che devono quadrare. Anche negli interessi della mia famiglia".

Mino Raiola presto in Italia

Un messaggio chiaro, ma la trattativa resta con i rossoneri resta in una situazione di stallo. Dopo un primo incontro con Boban e Maldini, l'agente Mino Raiola è pronto a tornare in Italia per discutere con il Milan. Le richieste dello svedese e l'offerta della società per ora non coincidono. In un passaggio del suo discorso all'assemblea dei soci dello scorso 28 ottobre 2019, l'amministratore delegato Gazidis era stato chiaro: "Non voglio sprecare soldi per stelle sul viale del tramonto". Il club ha quasi 150 milioni di debito, ma la squadra ha problemi in attacco.

L'offerta del Milan non piace a "Ibra"

Boban e Maldini avrebbero convinto Gazidis a cambiare idea. L'offerta del Milan per "Ibra" è un contratto di 6 mesi da 4 milioni di ingaggio con l’opzione per la stagione 2020-21. "Ibra" ha salutato gli Usa e gli L.A. Galaxy ed è "svincolato". Il Milan sarebbe la soluzione ideale, anche perché il ritorno a Milano piace a sua moglie Helena. Ma Ibrahimovic pretende un anno e mezzo di contratto. E questa richiesta, per ora, è stata respinta dai rossoneri. Zlatan annuncerà la prossima destinazione non prima del 10-15 dicembre.