Per Neymar la Juve ha offerto 100 milioni più Dybala ma il PSG ha detto ‘no’

Neymar con maglia del PSG
Neymar con maglia del PSG
TiscaliNews

Le ultime battute del calciomercato hanno ruotato attorno al nome di Neymar, l'asso brasiliano che più volte aveva affermato di voler lasciare il PSG per fare ritorno al Barcellona. Dalla Francia, però, alla vigilia della chiusura delle trattative era arrivata una notizia che aveva gelato l'entusiasmo dei tifosi catalani: secondo quanto riportava L'Equipe, che citava fonti vicine al giocatore, "di fronte all'attuale impossibilità di chiudere le trattative per il proprio trasferimento a Barcellona (Neymar), ha annunciato ai familiari che ha deciso di chiudere la stagione al PSG". La permanenza di Neymar al Parco dei Principi precludeva - dunque - il trasferimento di Dybala al PSG alla Juventus.

Ora, alcuni quotidiani in italiani, compreso il Corriere dello Sport, confermano  che la Juve a prendere il brasiliano ci aveva provato davvero, però la proposta bianconera di 100 milioni più il cartellino di Dybala era stata respinta dal Paris Saint Germain. La conferma del tentativo è giunta anche attraverso "BBC Sport" che ha provato a ricomporre la bollente estate della punta brasiliana, alla fine rimasta sotto la Torre Eiffel. La pista più calda è stata il Barcellona per quanto lo scorso aprile Neymar avesse avviato le trattative per il rinnovo. Ma alcune promesse non mantenute dal Psg, i fischi dei tifosi, il difficile rapporto con alcuni compagni - su tutti Cavani - e la sensazione di non essere sufficientemente tutelato dagli arbitri francesi avrebbero congelato il tutto.

Inoltre, dopo l'eliminazione in semifinale di Champions per mano del Liverpool, ai senatori del Barça - Messi, Pique', Busquets, Sergi Roberto e Suarez - il presidente Bartomeu avrebbe fatto sapere di voler riportare il brasiliano al Camp Nou, mostrandosi anche fiducioso a riguardo. “Da lì uno scambio di messaggi continuo fra Neymar e i suoi ex compagni, in pressing per convincerlo a tornare. Messi, in particolare, gli avrebbe lasciato intendere che fra un paio di stagioni sarebbe stato lui la stella indiscussa della squadra. Ma dopo l'acquisto di Griezmann - che sarebbe stato a lungo nascosto ai senatori dello spogliatoio blaugrana - l'entourage di Neymar ha capito che il Barcellona non aveva le risorse per un'operazione del genere”, conclude il corriere sportivo.