Juve: via Dybala e gli esuberi, ma Paratici ha pronto un colpo da 65 milioni

Il ds contatta il Real per Isco e non molla Federico Chiesa. Mandzukic verso la Germania, Khedira resta e Can ora è "cedibile". La Roma vuole Higuain e Rugani

di Redazione Tiscali Sport

Tanti esuberi da smaltire rapidamente, ma un ultimo grande colpo di mercato prima di settembre. La Juve di Maurizio Sarri è un cantiere aperto con una rosa che è ancora piena di giocatori da vendere, il "caso Dybala" da risolvere e una squadra che non ha ancora assimilato le linee guida del gioco del nuovo tecnico. Tutto normale nel calcio d'agosto e la parola d'ordine, dettata da Cristiano Ronaldo, è: "Continuiamo a lavorare così".

Il futuro di Dybala dipende dal "caso Neymar" 

E continua a lavorare duramente Fabio Paratici perché la Juve è costretta a vendere per problemi di regolamento, oltre che di bilancio. "Li vorrei tenere tutti, ma dobbiamo tagliare sei giocatori dalla lista Champions", ha puntualizzato Sarri. Il primo obiettivo del ds è vendere Paulo Dybala. L'argentino non andrà in Premier League (sono saltate le trattative prima con il Manchester United e poi con il Tottenham) ma attende una offerta concreta dal Paris Saint Germain. Leonardo ha avviato i contatti con la Juve offrendo circa 60 milioni di euro, ma la valutazione della "Joya" è di 70-80 milioni. Il club degli emiri qatarioti deve però prima mettere fine alla "telenovela" Neymar, contestato apertamente anche dai tifosi parigini. Dybala preferirebbe l'Inter all'interno di uno scambio con l'ex capitano Mauro Icardi, ma è difficile che la Juve decida di favorire l'ex tecnico Antonio Conte.

Nuovo assalto a Isco, ma il Real vuole 80 milioni

Mentre tratta la cessione della "Joya", Paratici insiste per piazzare un grande colpo di mercato. Nel mirino c'è Francisco Román Alarcón Suárez, meglio noto come Isco. Lo spagnolo è valutato dal Real Madrid circa 80 milioni di euro, ma la Juve può arrivare sino a quota 65 milioni. La distanza è notevole, ma secondo quanto riporta Don Balon, la trattativa resta aperta. Così come quella per Federico Chiesa. Il cambio di proprietà in casa viola, dai fratelli Della Valle a Rocco Commisso, ha congelato l'acquisto del talento per qualche mese ma alla fine il presidente italo-americano potrebbe cedere.

Mandzukic verso la Germania, Can ora è "cedibile"

Dybala non è l'unica cessione necessaria. Valigie pronte per Mario Mandzukic che potrebbe finire in Germania (il Bayern Monaco è in vantaggio sul Borussia Dortmund). Blaise Matuidi sembrava destinato invece al ritorno in patria nella Ligue 1, ma ha rifiutato le ipotesi Psg e Monaco. Una presa di posizione che costringe la Juve a mettere in vendita Emre Can. Ha convinto Sarri ed esce dalla lista dei "cedibili" Sami Khedira.

La Roma insiste per avere Higuain e Rugani

Resta complicata la vendita di Gonzalo Higuain. Il "Pipita" insiste per restare alla Juve e convincere il suo maestro Sarri, ma la società continua a flirtare con la Roma. E con la società di Pallotta è ben avviata anche la trattativa per Daniele Rugani. I giallorossi sembrano intenzionati a puntare sull'ex difensore dell'Empoli per sostituire Manolas (passato al Napoli). L'ultima offerta della Roma è prestito oneroso con obbligo di riscatto a 25 milioni. Il giovane Luca Pellegrini è andato al Cagliari (dove ha giocato nella passata stagione) in prestito secco, senza alcun tipo di riscatto fissato. Il sesto esubero è il portiere Mattia Perin, chiuso definitivamente dal ritorno in squadra di Gigi Buffon.