[Calciomercato] Ibrahimovic al Milan non è più una indiscrezione. Incontro con Raiola e offerta

Maldini e Boban hanno offerto al bomber svedese un contratto di 6 milioni di euro per 18 mesi. Ma prima vanno ceduti Piatek, Kessié e Suso

[Calciomercato] Ibrahimovic al Milan non è più una indiscrezione. Incontro con Raiola e offerta
di Redazione Tiscali Sport

Zlatan Ibrahimovic al Milan. Tra indiscrezioni e parziali smentite va avanti la trattativa per portare il bomber svedese in rossonero. "Ibra" ha salutato gli Usa e gli L.A. Galaxy ed è "svincolato" ma, a 38 anni, non ha ancora intenzione di appendere le scarpette al chiodo. Il Milan nonostante il cambio in panchina (da Giampaolo a Pioli) non riesce a invertire la rotta e ha bisogno di un rinforzo in attacco.

Contratto da 6 milioni di euro per 18 mesi

La trattativa è già avviata e c'è stato un primo incontro tra Maldini e Boban e il potentissimo agente Mino Raiola. Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, si è discusso del contratto. L'offerta iniziale della società rossonera era un contratto di sei mesi, quindi sino al termine della stagione in scorso. Ma potrebbe essere modificato aggiungendo anche un vincolo per il prossimo campionato. Per convincere "Ibra" è pronto un ingaggio di 6 milioni di euro per 18 mesi.

Addio a Piatek, Kessié e Suso 

Resta il problema dei bilanci. "Non bruceremo denaro per giocatori in declino", aveva tuonato l'ad Ivan Gadizis senza citare Ibrahimovic. Ma l'acquisto del bomber svedese, che con il Milan ha vinto uno scudetto e una Supercoppa, potrebbe essere finanziato con qualche cessione. Ai soliti nomi di Franck Kessié e Suso si è aggiunto quello di Krzysztof Piatek. Il "Pistolero" polacco è considerato "cedibile". Resta il dubbio se proprietà voglia fare un ulteriore sforzo dopo aver speso 170 milioni di euro nelle ultime due sessioni di mercato.