Tiscali.it
SEGUICI

Favola Borussia Dortmund, la squadra sulla quale nessuno scommetteva

Dalla Bundesliga persa per la differenza reti nella passata stagione alla finalissima di Wembley. Terzić: "Siamo cresciuti in ogni partita e alla fine abbiamo capito che potevamo essere la squadra che sorprende tutti

Andrea Currelidi A.C. - Tiscali Sport   
L'esultanza dei giocatori del Borussia Dortmund (Ansa)
L'esultanza dei giocatori del Borussia Dortmund (Ansa)

E' partito dalla seconda fascia nei sorteggi dei gironi ed è arrivato in Champions League. Il Borussia Dortmund è l'outsider del torneo e conferma il momento magico del calcio tedesco conquistando con merito la finalissima di Champions League. Dopo aver battuto 1-0 il Paris Saint Germain, nel match di andata in Germania, i gialloneri sono passati anche a Parigi con lo stesso punteggio. E' stato Hummels a spegnere i sogni di rivincita dei francesi chiudendo praticamente il discorso qualificazione per la finale di Wembley. Il Psg ha recriminato per i quattro pali colpiti e la sfortuna ma il Borussia Dortmund ha meritato la finale di Champions grazie a un percorso costante. Primo, a sorpresa, nel gruppo F che comprendeva il Milan, Newcastle United e lo stesso Psg, ha poi eliminato il Psv agli ottavi e l'Atletico Madrid ai quarti.

"Molti erano ancora perplessi"

Ad agosto, dopo il sorteggio dei gironi, il Borussia Dortmund aveva basse speranze di vittoria per i bookmakers che preferivano il Manchester City campione in carica, il Bayern Monaco indicando come sorpresa l'Arsenal. Nello scetticismo generale, ma sostenuti costantemente dal Gelbe Wand ovvero il celebre "muro giallo" dei tifosi, i ragazzi di Edin Terzić sono cresciuti di partita in partita e ora sognano di conquistare a Wembley la seconda Champions dopo quella vinta nel 1997 nella finale contro la Juventus. "Prima della prima partita contro l'Eindhoven, abbiamo parlato per la prima volta di quanto potesse essere breve il viaggio verso Londra. Allora molti erano ancora perplessi", ha rivelato Terzić.

"Ora possiamo restituire qualcosa ai nostri tifosi"

Ma la voglia di rivincita dei gialloneri è partita dalla grande delusione in Bundesliga nella scorsa stagione con il Bayern Monaco campione grazie solo alla migliore differenza reti (le due squadre hanno chiuso in vetta a pari punti a quota 71). "La scorsa stagione abbiamo perso il campionato in casa nell'ultima giornata (pareggio per 2-2 con il Mainz, ndr) - ha detto il tecnico tedesco di origine bosniaca -. Sono felice che ora possiamo restituire qualcosa ai tifosi. Siamo cresciuti in ogni partita e alla fine abbiamo capito che potevamo essere la squadra sorprende tutti e arriva in finale".

Andrea Currelidi A.C. - Tiscali Sport   
I più recenti
Parigi 2024: Mbappé, Real è stato chiaro, ai Giochi non ci sarò
Parigi 2024: Mbappé, Real è stato chiaro, ai Giochi non ci sarò
Anche Mbappé contro Le Pen, fermiamo estremisti alle porte
Anche Mbappé contro Le Pen, fermiamo estremisti alle porte
Calcio:Figo 'mondiale 2030 occasione unica per unire continenti'
Calcio:Figo 'mondiale 2030 occasione unica per unire continenti'
Sky, 1 milione 194 mila spettatori medi per Italia-Albania
Sky, 1 milione 194 mila spettatori medi per Italia-Albania
Le Rubriche

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Pierangelo Sapegno

Giornalista e scrittore, ha iniziato la sua carriera giornalistica nella tv...

Andrea Curreli

Cagliaritano classe '73 e tifoso del Cagliari. Studi classici e laurea in...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Italo Cucci

La Barba al palo, la rubrica video a cura di Italo Cucci, famoso giornalista...